Gli pneumatici: tutte le informazioni necessarie per un corretto utilizzo

di gianni puglisi Commenta

pneumatici moto

Un buon motociclista sa bene quanto sia importante verificare periodicamente l’integrità e lo stato di salute degli pneumatici della propria moto. L’efficienza della gomma moto è vitale e può fare la differenza in situazioni di rischio o di emergenza, come un’improvvisa frenata o la necessità di effettuare un rapido cambio di direzione. È il caso dunque di analizzare tutti i fattori critici e tutto ciò che c’è da conoscere sugli pneumatici moto, in primis per la sicurezza.

Quando scadono gli pneumatici moto?

Le gomme della vostra moto hanno una scadenza? Quando vanno controllate? La mancanza di informazioni certe ha alimentato diversi falsi miti, sulla possibile scadenza di uno pneumatico. Il rivenditore spagnolo Bihr Iberia, in collaborazione con le più importanti marche del settore (Bridgestone, Continental, Dunlop, ITP, Kenda, Metzeler, Michelin, Pirelli e Mitas) ha sviluppato una interessante indagine, per rispondere ad una serie di domande utili per qualsiasi motociclista, e per poter migliorare il rapporto tra chi guida e le gomme del proprio motoveicolo.

La normativa vigente (direttiva 92/93 CEE del Consiglio del 31 marzo 1992) e l’ETRTO (European Tyre and Rim Organization, ente che stabilisce i requisiti degli pneumatici all’interno dell’Unione Europea) non danno alcuna indicazione sulla possibile scadenza di uno pneumatico. Quindi, nel caso di gomme moto, non c’è alcuna scadenza, e vanno sostituite semplicemente solo quando sono usurate o degradate.

Le migliori marche di pneumatici, come quelle sopra menzionate, durante la produzione aggiungono alla mescola un composto chimico in grado di ritardare l’invecchiamento della gomma e la relativa degradazione. Secondo i produttori, uno pneumatico ben conservato può essere venduto come nuovo anche sei anni dopo la produzione.

 

Cosa indicano i numeri laterali nello pneumatico?

Sicuramente avrete notato un codice alfanumerico impresso lateralmente allo pneumatico della vostra moto. Si tratta del DOT, che mostra la data di fabbricazione della gomma. È importante comprendere che il DOT non fornisce alcuna informazione sulla possibile scadenza o sul termine di “vita utile”, come erroneamente molti credono. La data è espressa in settimane e indicata nelle ultime quattro cifre del DOT. Per esempio: un DOT X00X 00X0 0117 indica che quella gomma è stata creata la prima settimana (01) del corrente anno (17). I modelli privi di DOT non sono commercializzabili negli Usa e mostrano comunque un numero di quattro cifre, riportante la data di fabbricazione.

 

Come capire quando è il caso di sostituire le gomme su una moto?

Il metodo per comprendere l’usura degli pneumatici moto è ovviamente il battistrada, la parte sagomata della gomma a contatto col fondo stradale. Minore è l’altezza del battistrada, più lo pneumatico risulterà usurato. L’ETRMA, l’Associazione Europea di Produttori di Pneumatici, consiglia comunque di sostituire, in ogni caso, le gomme con più di dieci anni dalla data di fabbricazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>