Valentino Rossi, l’esordio in Qatar promette una stagione con i fiocchi

di Gtuzzi Commenta

Moto Gp Valentino Rossi Gp Qatar

È stato un inverno particolarmente difficile per Valentino Rossi, che sembrava non fosse pronto per affrontare il gran premio del Qatar ad alti livelli. Invece, il podio che è stato ottenuto nel primo Gp della stagione lascia grandi speranze anche per il secondo turno in Argentina. Tutt’al più che Rossi sembra aver ripreso un ottimo feeling con l’anteriore della sua moto.

Difficoltà in inverno per Valentino Rossi, adesso tutto risolto?

Tra inseguimenti a Vinales e un set up ricco di complicazioni della nuova M1, senz’altro non è stato un percorso di avvicinamento facile per Valentino Rossi, ma l’inizio della nuova stagione di MotoGp sembra promettere molto bene. Un pilota che, in fin dei conti, ha dimostrato per l’ennesima volta di essere un vero e proprio “animale da gara”. Fanno ben sperare i tempi, visto che Rossi è stato più veloce di Vinales addirittura in 11 dei 20 giri di cui si componeva la gara.

Ducati a Jerez per tre giorni di test privati

È altrettanto vero che il pilota spagnolo del suo stesso team ha fatto il vuoto nel coros degli ultimi cinque giorni, sbarazzandosi perfino di uno scatenato Dovizioso. Intanto la Ducati si “ritira” a Jerez per una tre giorni di test privati, che serviranno a modificare e migliorare il set-up della moto che in Spagna sembra sempre fare una gran fatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>