Diretta live SBK Donington 2012 gara 2

di Moreno 3

 Dopo l’affermazione di Marco Melandri e della Bmw – che dalla gara 1 della SBK 2012 di Donington strappa una gran bella doppietta – occhi puntatio sulla seconda delle due sfide in programma che chiede un pronto riscatto a Max Biaggi.

Il pilota dell’Aprilia, bravo a stare a ruota ai primi per tutta la competizione, è poi incappato nell’errore a due giri dalla fine e ha compromesso in maniera evidente il proprio risultato.

Lasciato campo libero all’ottimo Jonathan Rea che ha chiuso in quarta posizione, Biaggi non è andato oltre il quinto tempo e può mettere nel novero delle consolazioni solo il fatto che peggio di lui si sia piazzato il campione del mondo Carlos Checa, giunto sesto.

La prima fila di gara 2 è, come accaduto nel corso della prima sfida, composta da Tom Sykes, Leon Haslam, Marco Melandri e Max Biaggi.

Diretta live a partire dalle 16.15.

Ore 16.20. Dieci minuti alla partenza, piloti in griglia. Il meteo pare ancora una volta clemente, non c’è il sole di agosto ma le nuvole in lontananza non sembrano preoccupare a breve raggio.

Partito il giro di ricognizione, pochi minuti al via.

Primo giro: grande partenza di Max Biaggi che va in testa, Sykes gli sta a ruota e lo supera. Melandri segue a ruota con, appaiato, Leon Haslam. Ottimo rientro di Rea che passa Haslam e Melandri. Poi è Haslam a passare Melandri.

Secondo giro: ordine invariato ma Sykes e Biaggi danno la sensazione di potersene andare, stanno già conquistando iun buon margine da Rea e Haslam.

Terzo giro: Rea aggancia il duo di testa, Haslem e Melandri stanno spingendo per restare in scia.

Quarto giro: Checa fuori, Sykes ancora in testa su Biaggi ma la coppai Bmw ha scalzato Rea. Melandri precede il compagno di scuderia Haslam.

Quinto giro: Sykes ancora in testa, sbavature di Biaggi alla guida consentono a Melandri di avvicinare il romano.

Sesto giro: quartetto ancora nell’identico schieramento ma Biaggi tallona Sykes e dà l’impressione di studiarlo per un attacco imminente.

Settimo giro: il quartetto è diventato un quintetto con Rea che aggancia le due Bmw. Melandri si fa vedere da Biaggi, cominciano i tentativi di sorpasso.

Ottavo giro: Biaggi clamoroso, perde in un colpo tre pposizioni e scivola al quinto posto scavalcato da melandri, Haslam e Rea.

Nono giro: Biaggi passa Rea, è quarto. I tre di testa, con Sykes in testa, si stanno allontanando dal romano. Accade poco nei giri successivi, tornano le emozioni a sei tornate dal termine.

Diciassettesimo giro: Sykes sorpassato da Melandri e Haslam, Biaggi gli è in scia al quatrto posto. Max passa Sykes e si avvicina a Melandri.

Diciottesimo giro: Melandri passa Haslam e si porta in testa. Biaggi terzo, Sykes quarto, Rea al quinto posto.

Diciannovesimo giro: Haslam e Biaggi passano Melandri.

Ventesimo giro: Melandri avvicina Biaggi che cerca al contempo di passare Haslam. Errore di Melandri, Rea lo passa.

Ventunesimo giro: Haslam in testa, Rea passa Biaggi che precede Melandri.

Ventiduesimo giro: penultima tornata, Biaggi passa Rea sorpassato anche da Melandri. Haslam in testa, Biaggi secondo, Melandri terzo e Rea quarto.

Ventitreesimo giro: Melandri passa Biaggi che ora rischia di perdere il podio. Calmoroso: contatto Rea-Melandri, cade l’italiano che butta giù anche Haslam. Rea taglia il traguardo per primo, Biaggi secondo. Terzo Sykes, poi Kamier, Guintoli e l’ottimo Badovini.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>