Aprilia SR Motard e SRV 850

Aprilia spinge con nuovi prodotti per i suoi clienti e non solo, si tratta di due scooter che andranno a fare la concorrenza alle spietate marche con il SR Motard e SRV 850.

Si tratta nel primo caso di un piccolo scooter da viaggio per evitare il caotico inferno del traffico urbano, creato sulla base della Gilera Typhoon, con la differenza del manubrio più sportivo, e il gruppo ottico anteriore.

La pedana piatta, i cerchi neri da 14”, con colorazioni diverse:nero, bianco e arancione rame opaco. Capitolo motori, il primo è formato da un 125 AT, l’altro da un 50 2T. Il telaio, è costruito in tubi di acciaio con una forcella telescopica, mentre i freni sono composti dal disco anteriore da 220 mm e posteriore da 140 mm. La potenza massima dell’Aprilia SRV850 è rappresentata da 76 CV che riescono a raggiungere i 7750 giri al minuto. A cambiare completamente è la parte del design.

Aprilia, Tuono V4R una supersportiva da 126 CV!!

Supersportiva, potente e con una capacità di 162 Cv, è la nuova Aprilia definita la Tuono V4R. Si può dire che è un incrocio tra la RSV4,e la Factory, con tutta una serie di comandi elettronici. Il telaio è il doppio trave diagonale, le sospensioni  sono ottime, la forcella è Sachs regolabile e dotata di riporto TiN sugli steli, e anche l’ammortizzatore posteriore è con serbatoio separato in configurazione. L’impianto frenante è Brembo, con pinze radiali in due metà e dischi da 320 mm: Il motore è leggermente più leggero della sorella RSV4, ma sempre potente e la gestione Ride by Wire di ultima generazione. La novità è il pacchetto elettronico APRC,  che comprende i controlli dinamici di seconda generazione sviluppato da Aprilia per avvicinarsi sempre di più al limite della fisica di guida. L’APRC si basa su una piattaforma inerziale automotive, con due girometri e due accelerometri che permettono alla centralina di ricostruire le condizioni dinamiche della moto e intervenire sul controllo motore per sostenere il pilota nel raggiungimento della massima velocità di percorrenza.

Aprilia, ecco gli incentivi anticipati, un risparmio quasi doppio

Dal 3 Novembre l’Aprilia avrà degli incentivi di 750 euro per la rottamazione dei  motocicli ad Euro 3-0-1- con potenza massima di 70kw. Gli incentivi riguarderanno numerosi modelli della gamma, come le moto 125, Shiver 750 (ABS) e ABS GT, Aprilia Dorsoduro e Dorsoduro Factory (ABS), Mana e gamma Offroad. In questo modo, per esempio la RS 125, costa 4.635 euro invece di 5.700 euro, mentre la Dorsoduro 750 avrà un prezzo di 7.690 euro invece di 9.190 euro.

Fiorello durante la sua pubblicità, usa un casco AXO e una splendida moto Aprilia RSV4R

Lo showman Fiorello oltre a svolgere pubblicità a livello mondiale sulla telefonia, è salito su una bella moto in occasione del suo 50° compleanno, ma a noi interessa parlare del mezzo sul quale il conduttore è salito. La moto è una Aprilia RSV4R ed il casco di protezione usato è AXO.  Fiorello quindi nel suo spot per una nota compagni telefonica mette in risalto sia la moto passeggiando che il casco.

Intermot 2010, a Colonia tutte le novità delle moto del futuro

Mancano pochi giorni al grande evento di Colonia in Germania Intermot, che prenderà il via dal 5 al 10 ottobre. Tante le case che mostreranno le proprie novità a cominciare Dall’Aprilia con la nuova Dorsoduro 1200, la maximotard con il propulsore da 130 CV, RSV4 con il Traction Control sviluppato sulle piste di tutto il mondo. Bmw Motorrad è la grande protagonista con la  K1600 GT/GTL a sei cilindri. Ducati ci farà vedere 848 EVO con un propulsore da 140 CV, mentre la Husaberg il 2T di derivazione EXC (KTM). Kawasaki si presenta con la Z750R,e Moto Guzzi risponderà con la V7Racer. Mv Augusta non sarà presente nemmeno al Salone EICMA di Milano, quindi per vedere all’opera la F3 bisognerà attendere ancora. Piaggio si farà notare con il suo nuovo scooter Typhoon, mentre SUZUKI con la GSR 750. Chiudiamo conla Yamaha che sarà protagonista con X-Max 125 e 250 con l’ABS e la versione X-Max Sport.

SBK, Aprilia e Amref insieme per la beneficienza

L’associazione benefica African Medical and Research Foundation, in collaborazione con l’Aprilia Racing saranno uniti in occasione del prossimo appuntamento della World Superbike ad Imola. Circa il 90% dei fondi raccolti dalla sezione italiana provengono dal sostegno di privati cittadini, da eventi e manifestazioni e da collaborazioni con aziende. Nella prossima giornata del 25 e 26 ottobre, ci sarà questa importante iniziativa, ospitando il logo di AMREF sulle carene della RSV4 impegnate nel Mondiale SBK 2010.

Piaggio, arriva la giacca airbag antisicurezza, al prezzo base di 549 euro

Il gruppo Piaggio, mette sul mercato le giacche Airbag con prezzi che oscillano dai 549 euro fino ai 599 euro, per moto e scooter . Uno strumento utilissimo per salvaguardare la colonna vertebrale in caso di incidente, e quindi garantire una certa sicurezza. Le Giacche Airbag “brandizzate” Aprilia, di Moto Guzzi e di Piaggio, nascondono un moschettone agganciato con cavo elastico, che viene legato, tramite una cintura per la sella, in dotazione con il sistema airbag. Come funziona? In caso di incidente, si attiva una bomboletta  nel retro giacca, che in breve tempo produce una quantità di Co2 che va a riempire le apposite sacche d’aria prima dell’impatto. In caso di attivazione del sistema airbag, la giacca può essere facilmente ripristinata.

Motomondiale, Aprilia è record, conquistati 276 successi, ed è il marchio italiano più vincente di tutti i tempi

L’Aprilia è leader nel Motomondiale, con il successo del pilota spagnolo Nico Terol nella classe 125 al GP della Repubblica Ceca, la Casa di Noale sale a quota 276 successi, uno in più di MV Agusta e si classifica come il marchio italiano ed europeo più vincente di tutti i tempi. Numeri alla mano ci dicono che Aprilia ha vinto 133 gare in 125, e 143 in 250 conquistando ben 36 Campionati del Mondo: 18 piloti e altrettanto costruttori. Aprilia Racing vanta un palmarés complessivo di 43 titoli iridati, ed ha visto i trionfi di Biaggi, Rossi, Capirossi, Stoner, Lorenzo e Melandri.

Superbike, Biaggi in Aprilia fino al 2012

L’Aprilia griffata Max Biaggi sarà protagonista del campionato del mondo di Superbike fino al 2012. Il pilota romano che sta facendo benissimo quest’anno ha trovato l’accordo per il prolungamento del suo contratto con il team capitanato dal  responsabile del gruppo Piaggio Leo Francesco Mercanti.

Biaggi percepirà uno stipendio di 1 milione di euro a stagione a cui vanno aggiunti ulteriori premi vittoria nel caso di vincita delle singole corse e del campionato stesso. Con questo accordo, il pilota romano diventa il più anziano nella categoria WSBK, avendo tra due anni 42 primavere ma sul campo (attualmente primo in classifica piloti) ha mostrato di meritare il rinnovo senza ombra di dubbio.

Aprilia Mana, naked di potenza e affidabilità

La Casa Aprilia pone alla sua attenzione per gli amanti delle mote da turismo, la Mana 850, una naked dalla grande potenza e affidabilità. E’ rivestita dal una semicarena con parabrezza regolabile, adatta per i passeggeri che vogliono godere della protezione aerodinamica durante il tragitto autostradale. Molto importanti anche gli accessori, a partire da un bel bauletto e due borse laterali, che offrono lo spazio di carico per potersi sobbarcare un lungo viaggio. La Mana 850 GT è molto utile anche per le vie urbane nella lotta contro il traffico.  Tra i privilegi quello di poter contare su u8n cambio manuale a 7 rapporti, dal manubrio con la mano la pedala del cambio e la frizione. Per quanto riguarda l’elettronica l’Aprilia non si fa mancare nulla, Sport, Touring e Rain. Inoltre vi è anche un bel casco integrato nello spazio del serbatoio. Il motore è un V2 da 838 cc, mentre il prezzo base della Mana è 9090 euro.

Aprilia, sconti su tutta la gamma per il mese di Luglio

aprilia_logoAprilia viene incontro ai suoi clienti e chi acquisterà  una Shiver o Dorsoduro, RSV4 R, una moto della gamma 50, potrà beneficiare di una serie di vantaggi esclusivi validi per tutto il mese di luglio 2010.

Contributi che arrivano a 1000 euro, oltre a un vantaggioso finanziamento senza anticipi e con pagamento della prima rata in autunno. Per la Factory invece, entro il 30 Luglio verrà dato in omaggio uno scarico originale senza anticipi e con pagamento della prima rata in autunno. Nella speciale versione “RSV4 R on Track” oppure “RSV4 R Factory on Track” arricchite con un kit di accessori per un valore complessivo di circa Euro 4.000. “ ed il prezzo portato da 21 a 17 mila euro.

Aprilia RSV4 Factory motore V4 da 180 cv

aprilia_rsv4Vi abbiamo parlato in passato di questa strepitosa moto, ma adesso vogliamo anche accennarvi nel dettaglio alle caratteristiche volute da Aprilia per dettagliare  la nuova RSV4 Factory.

La moto offre prestazioni incredibili per un modello di serie, grazie all’utilizzo di tecnologie, componenti e materiali che provengono direttamente dal mondo delle competizioni. Il motore è un V 4 a 65 in grado di garantire una potenza elevata in fase di spinta, in modo da potersi presentare subito in pista.

Raffreddamento liquido con iniezione elettronica con una potenza di 180 cv a 125 mila giri. Il cambio è a 6 rapporti, con un telaio in doppia trave ed una forcella da 43 mm, mentre il forcellone è in alluminio a doppia capriata. I dischi sono 2 con pinze e 4 pistoncini.

Superbike, per Biaggi una doppietta “Mondiale” a Misano

0L4N1M4A--300x145La Superbike é ancora griffata Max Biaggi. Il pilota romano ha infatti espugnato Misano e grazie a questa vittoria dà ulteriore vigore alla sua corsa verso la conquista del Mondiale Superbike. Il suo diretto inseguitore Leon Haslam (Suzuki), é infatti finito ottavo e secondo, scivolando così a -37 punti dal fuoriclasse dell’Aprilia: erano 15 alla vigilia di questo gran premio. E ne mancano solo cinque alla fine del Mondiale (250 i punti ancora in palio): dunque una seria ipoteca sul titolo mai vinto da un pilota italiano in 23 edizioni.

Biaggi sale così a quota otto vittorie stagionali: in precedenza, il pilota romano aveva fatto doppietta già a Portimao, Monza e Salt Lake City. In Superbike ha vinto 12 volte, 54 quelle in carriera conteggiando anche i trascorsi in 250, 500 e MotoGP.  Sul tracciato di Misano l’Aprilia non era di certo data per favorita, ma Max Biaggi è stato davvero superlativo. Prima in gara uno ha letteralmente fulminato la Bmw di Troy Corser a sei giri dalla fine. L’australiano ha infatti sbagliato la scelta di gomma, a mescola troppo dura, mentre Biaggi aveva optato per la più soffice. Corser nel finale ha perso anche il secondo posto finito invece nelle mani dell’ottimo catalano Carlos Checa, primo delle Ducati. Nella seconda gara invece, Biaggi ha recuperato velocemente il quarto posto iniziale superando di slancio lo stesso Corser, Fabrizio e Checa. Ed una volta conquistata la testa della corsa ha fatto letteralmente il vuoto vincendo a braccia alzate e lanciando l’abbigliamento da gara nel giro d’onore ai tifosi in tribuna (69 mila presenze nei tre giorni). Dunque anche un grande successo per l’intero circus della Superbike.

Grande vittoria su una pista dov’eravamo convinti di soffrire” ha raccontato Biaggi. “Ho tirato come un pazzo perché ci tenevo particolarmente. L’Aprilia è magica, dedico questo successo al presidente Roberto Colaninno e a tutti i tecnici che hanno reso possibile questo successo”. L’Aprilia ha così anche consolidato il primato anche nel Mondiale Costruttori. Sul secondo posto anche la Ducati di Michel Fabrizio. A trepidare per il trionfatore anche mamma Olga, per la prima volta nei box accanto del figlio che ha compiuto 39 anni sabato.

Motomondiale, Iannone trionfa ad Assen in Moto2. In 125 vince Marquez

n511417_IANNONE01_6.preview“In mancanza del “Dottore” Valentino Rossi, per fortuna che c’è Andrea Iannone“. Sarà questo il pensiero di molti tifosi italiani appassionati motociclismo. L’abruzzese (Speed Up) ha infatti confermato la pole conquistata ieri e oggi in gara ad Assen ha spezzato il dominio dei piloti spagnoli a cui si é assistito nella gara delle 125 vinta da Marc Marquez. Davvero prepotente la prova con cui l’italiano ha vinto il GP d’Olanda della classe Moto2. Partito subito bene, ha preso la testa della corsa dopo poche curve e si è progressivamente allontanato dagli altri piloti. A metà gara infatti, aveva già 7 secondi di vantaggio sui rivali più vicini, mentre sul traguardo ha chiuso con 4 secondi su Toni Elias, che ha bruciato sul traguardo Thomas Luthi. Quarto e quinto posto per Wilaitot e Tomizawa. Lontani invece tutti gli altri italiani: Corsi ha chiuso 12°, Pasini 14°, Baldolini 16°, Corti 17°.

In 125 dominio spagnolo – Nella classe 125 è stata invece, come già accennato, la giornata di Marc Marquez (Derbi). L’iberico ha avuto la meglio su Nico Terol (Aprilia) in quello che sta diventando un duello classico della stagione. Sul podio anche Pol Espargaro (Derbi) per un dominio tutto spagnolo come ormai d’abitudine. Quarto e quinto posto per Bradley Smith (Aprilia) e Sandro Cortese (Derbi). La gara è stata sin dalle prime battute un duello a due tra Marquez e Terol fin dalle prime battute. Davveroo superiore il passo tenuto dai due iberici, sicuramente i più in forma dell’intero fine settimana. Alla fine non c’è stata nemmeno la classica volata, visto che Marquez ha dato nel finale l’accelerazione decisiva vincendo sul rivale con un comodo margine di due secondi. Italiani invece ancora in grossa difficoltà: il nono posto di Simone Grotzkyj alla fine non è nemmeno da buttar via. Tutti ritirati per cadute gli altri, Savadori, Marconi e Ravaioli.