Dovizioso, per la Superbike c’è ancora da aspettare

di Gtuzzi 0

In attesa che la stagione di MotoGP possa riprendere in totale sicurezza dopo l’emergenza legata al diffondersi del Coronavirus, il pilota della Ducati Dovizioso ha rilasciato un’interessante intervista in cui ha voluto chiarire alcuni aspetti legati al suo futuro.

Dovizioso mette in chiaro le cose sul suo futuro

Per il momento Dovizioso ha messo in evidenza come non stia prendendo in considerazione un passaggio alla Superbike o negli altri campionati che si riferiscono alle derivate di serie, sottolineando come nel suo futuro, invece, ci potrebbe essere una nuova esperienza con le quattro ruote.

Andrea Dovizioso ha compiuto 34 anni il 23 marzo scorso e, ormai si può considerare uno dei piloti con maggiore esperienza in tutto il circus della MotoGP. Anche in questa stagione sta cercando di mettere tutto sé stesso per dare filo da torcere a Marc Marquez e riuscire a coronare finalmente il suo grande sogno, ovvero quello di mettere le mani sul titolo mondiale. Anche se l’idea di proseguire ancora per tanto tempo in MotoGP è sicuramente quella principale, ci sono varie ipotesi che si stanno facendo strada tra i pensieri del pilota forlivese della Ducati.

È chiaro che Dovizioso sta cercando di capire quale possa essere la strada migliore per il proprio futuro, dal momento che fino ad ora ha coltivato comunque anche altre passioni che non sono collegate con l’universo del motorsport. È proprio il pilota della Ducati a mettere in evidenza come, tra i suoi desideri, ci potrebbe essere anche quello di provare un’esperienza in altre categorie oppure nel mondo delle quattro ruote. Esistono delle categorie, come ad esempio il rallycross piuttosto che il rally, che hanno tante caratteristiche in comune, dal punto di vista dell’adrenalina, con le moto.

Dovizioso ha parlato a lungo proprio dell’ipotesi rally, svelando come le ritenga delle macchine veramente impressionante, che sono in grado di portare ad un divertimento pazzesco. Dovizioso ha poi voluto ricordare un’esperienza che ha fatto lo scorso anno sul tracciato di Misano con il DTM. SI è trattato di una vera e propria gara e, per tale ragione, ha trovato non poche difficoltà nell’affrontarla, ma il divertimento è stato veramente tanto.

Dovizioso ha messo in evidenza come gestire le auto non sia affatto facile, dal momento che sono tantissimi gli aspetti diversi in confronto alle auto, ma si tratta di un’esperienza e di una possibilità che lo stimolano molto. Inoltre, più si invecchia e più c’è la voglia di fare esperienze di questo tipo, sulla scia di quanto disse Valentino Rossi qualche anno fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>