MotoGP, Pedrosa – Simoncelli: altre scintille

di Redazione 0

Non sembra affatto dimenticato e archiviato lo screzio che vede protagonisti Dani Pedrosa e Marco Simoncelli da quando l’italiano ne ha causato lo stop obbligato per tre gran premi.

Nel corso della giornmata di vigilia della gara al Mugello, infatti, è lo spagnolo al rientro che riapre la faccenda:

“Non puoi mettere le corna a tua moglie e poi dire che ti dispiace. Mentre Simoncelli era a casa, io ero in ospedale e mi davano la morfina”.

L’evidente rimando alle cause dell’incidente lascia intendere che tra i due nulla è stato appianato: l’iberico della Honda Hrc non vuole scordare la frattura della clavicola rimediata nel Gp di Francia, a Le Mans, in un incidente provocato dal pilota italiano della Honda Gresini nonostante le scuse immediate di Super-Sic che ha inviato a Pedrosa un sms. Eppure, Pedrosa quel messaggio non lo avrebbe mai ricevuto:

“Non ci si può comportare come ha fatto lui e poi pretendere che la gente ti capisca per sms. Mentre lui era a casa, io ero in ospedale sotto morfina. Non puoi mettere le corna a tua moglie e poi dire che ti dispiace molto. Se mi avesse chiamato nel giorno dell’incidente o lunedì, la cosa sarebbe finita lì. Ha mandato un sms? Non dico che non l’abbia fatto, ma io non ho ricevuto nulla. So solo che non mi è arrivato niente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>