Si chiama Mini CitySurfer lo scooter pieghevole

di Alba D'Alberto 0

Avere una piccola moto, uno scooter in macchina vuol dire ampliare la possibilità di muoversi comodamente in città. Con Mini CitySurfer adesso è possibile farlo visto che è stato inventato lo scooter pieghevole. Vediamone caratteristiche e costi. 

Il CitySurfer, è più corretto chiamarlo così, è un’idea del brand Mini che ha realizzato lo scooter elettrico per la mobilità del futuro. Il design di questo particolare scooter, infatti, lo rende pieghevole e pesa soltanto 18 chili. È talmente piccolo che può essere riposto in un bagagliaio. L’obiettivo dichiarato da BMW Mini è quello di rendere più flessibile, in tutti i sensi, la mobilità individuale.

Il CitySurfer, come abbiamo detto, pesa soltanto 18 chili, si ricarica dall’auto o da casa e come si può immaginare per la tradizione del brand BMW, è agile e facile da guidare. Si può usare per le brevi distanze come supporto negli spostamenti con altri mezzi di trasporto compresi treni e autobus. Il bello è che essendo elettrico può trasportare il guidatore anche in posti che sono chiusi al traffico.

Il CitySurfer si alimenta con batteria agli ioni di litio che è montata su un telaio ricaricabile tramite un collegamento 12 Volt, come quello dell’automobile o della presa di corrente di casa. Si ricarica anche durante la guida trasformando in nuova energia quella che si spreca con la frenata.

L’autonomia è di 15-25 chilometri: tutto dipende dal peso del guidatore e dallo stile tenute al volante. A vederlo sembra un monopattino e proprio come questo veicolo adatto ai più piccoli, si può trasportare a mano senza fenomeni di resistenza, qualora si restasse appiedati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>