Marco Melandri vuole la moto più semplice da utilizzare

di Moreno 0

Sei volte sul gradino più alto del podio nell’ultimo mondiale SuperBike in sella alla BMW S1000RR del team ufficiale BMW Motorrad Motorsport, Marco Melandri si appresta a svolgere le prime prove in vista del nuovo mondiale. Qualche modifica quest’anno verrà apportata alla scuderia in quanto la struttura sarà gestita dal team BMW Motorrad Italia GoldBet con il supporto della Casa tedesca per quanto concerne lo sviluppo dell’elettronica e del motore.

Per quanto concerne invece la moto in sé, sarà necessario apportare migliorie alla moto per renderla ancora più competitiva, ovvero per assicurare maggiore costanza nel corso di tutto il campionato di SuperBike 2012-2013. Proprio in vita di questo, Melandri ha già fatto notevoli progressi nell’ultimo test di Jerez effettuato con coperture da 17 pollici.

E’ proprio sullo sviluppo della BMW S 1000 RR ufficiale che si è concentrato il 30enne ravennate. Queste le prime dichiarazioni del ‘Macio’:

“Penso che la nostra sia una moto molto buona ma, come hai anticipato, il margine per farla funzionare al meglio e per ottenere il miglior feeling è molto piccolo. Quando la situazione è ideale è facile da guidare e riesci ad essere veloce. Quando qualcosa non in maniera perfetta ti ritrovi a volte a lottare con la moto. Questo è il fattore sul quale dobbiamo lavorare maggiormente, ovvero il rendere la moto più semplice da utilizzare. Eravamo al corrente di questo prima della scorsa stagione e lo siamo ancora. Il primo anno era fondamentale quali erano le priorità riguardanti la moto e direi che le aspettative sono state ampiamente superate”.

All’ultimo mondiale SuperBike, Melandri si è classificato terzo dietro Biaggi e Sykes, senza per altro sfigurare. Un risultato inattesi dai più esperti ottenuto all’esordio con la moto tedesca, altri però hanno imputato alla mancata costanza della moto la non vittoria del campionato. per questo sin da oggi in casa BMW si sta cercando di porre i giusti rimedi per poter ambire al primo posto del podio alla fine delle contese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>