Nolan presenta N43 AIR: il casco si trasforma, il comfort rimane inalterato

di Moreno 1

 Il sogno di ogni motociclista? Probabilmente generalizzare è sbagliato: esiste infatti un sogno per ogni genere di centauro, dalla Harley Davidson tanto desiderata dai nostalgici al giubbotto imbottito per coloro che si muovono in città, specie in inverno; dai guanti, morbidi eppure sufficientemente rigidi da garantire la sicurezza dell’arto in caso d’impatto, fino ad arrivare al casco. Ecco, il casco: c’è chi lo vuole integrale e chi apribile, chi retrò e chi invece ultramoderno. Alla fine, quello che conta è sicuramente il fatto di indossarlo in ogni occasione, anche per andare semplicemente in piazza a comprare il pane di prima mattina. Nolan, però, ha approntato una soluzione buona a soddisfare un po’ tutti i palati.

Vincitrice del primo GP stagionale del motomondiale con Casey Stoner, la casa italiana ha sfornato – recentemente – l’ “helmet” N43 AIR, un vero gioiellino sia per quanto riguarda la sicurezza della testa che relativamente al suo comfort, esigenze troppo spesso mal conciliate in passato. N43 AIR è “Il nuovo casco di riferimento per il mercato Touring”, o almeno così si augurano in casa Nolan. In effetti, le credenziali ci sono tutte: il casco è infatti “completamente modulare, quindi in grado di soddisfare le specifiche esigenze del motociclista”. Anzi, di tutti i motociclisti…

Già, perché come leggiamo nel sito – e non è difficile credere – N43 AIR “si presta ad un utilizzo estivo oppure invernale. È ottimo per la città, ma ideale anche per gli spostamenti extra-urbani”. Almeno 8 configurazioni differenti, e tutte si possono ottenere in tutta semplicità e rapidità. Il nome AIR, poi, è giustificato da un sistema di ventilazione “esclusivo”, che sfrutta tre differenti gestioni dei flussi d’aria: frontale, superiore e anche posteriore! Completano la già eccellente dotazione, lo schermo parasole interno con l’innovativa visiera “Deep Visor”, la mentoniera protettiva con sistema di aggancio semplice e rapido (necessario per la “trasformazione” del casco da integrale a jet, e viceversa) e l’imbottitura “Clima Comfort”.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>