Triumph Rocket III Roadster

di Moreno 0

Triumph mette sul mercato due moto di serie di maggiore cilindrata nel mondo. Disponibili in due versioni distinte: la più rilassata Rocket III Touring o la più rissosa Rocket III Roadster, le impareggiabili Triumph Rocket offrono un’esperienza di guida che ogni motociclista dovrebbe provare. Oggi scopriamo nel dettaglio questi due mostri di strada.

Partiamo da Roadster. 2,3 litri di pura potenza. Ben 221 Nm di coppia. E un carattere aggressivo e altero che esige rispetto. La Rocket III è una di quelle motociclette che arriva una volta nella vita. Il motore tre cilindri a turbina offre eccellenti livelli di coppia, mentre un ruggito, potente e primitivo, si scatena ogni volta che dai gas. Con ABS di serie, aspetto possente da streetfighter e finitura in nero o nero opaco, la Rocket III Roadster racchiude una forza inarrestabile, per un’esperienza di guida come nessun’altra.

Monta un motore 3 cilindri in linea 2.300CC, DOHC, è un gioiello di pura potenza, il migliore mai creato. Ora che sono stati tolti i limitatori di coppia, l’esclusivo motore da 2.294 cc sprigiona 148 CV e 221 Nm, per un’accelerazione semplicemente sbalorditiva.

Ed è anche incredibilmente lineare ed equilibrato. Soprattutto, è la versione più potente mai realizzata del motore a tre cilindri in linea raffreddato ad acqua da 2,3 litri. Sicurezza garantita dal sistema ABS di serie evoluto in grado di compiere 100 calcoli al secondo per offrire prestazioni di frenata ottimali. Viene applicato al freno anteriore con doppio disco flottante da 320mm, pinza Nissin a 4 pistoncini.

Al freno posteriore, monta disco singolo 316mm, pinza flottante Brembo 2 pistoncini. Le forcelle rovesciate da 43 mm assicurano una sterzata precisa mentre i doppi ammortizzatori al posteriore garantiscono il massimo comfort di guida con e senza passeggero. Le forcelle hanno ora una finitura scura in tinta con il look minaccioso della motocicletta. Il telaio, arricchito da componenti rifiniti in nero, ha un aspetto unico, a cui si accompagnano rigidità e robustezza eccezionali. La strumentazione contempla tachimetro e contagiri analogici, indicatore livello carburante, LCD trip computer con indicatore della marcia inserita e orologio, comandi al manubrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>