Andrea Boscoscuro, wild card Emblema a Misano, concreto anche nell’Europeo

di Moreno 2

Dopo la recente vittoria nella tappa del Campionato Italiano a Vallelunga che ne ha decretato la leadership di classifica generale, Andrea Boscoscuro ha partecipato come wild-card alla gara del Campionato Europeo nella classe 600 SuperStock mettendo in mostra le sue qualità di pilota concreto e maturo.

Dopo avere sfruttato al massimo i turni di prove per mettere a punto la Yamaha del Team Riviera FCC, il talento vicentino ha condotto una gara aggressiva terminando sesto assoluto a una manciata di secondi dal vincitore.

In un week end caratterizzato dalle condizioni meteo instabili, il pilota di Emblema ha saputo capitalizzare l’occasione di confrontarsi con altri avversari, e si presenterà pronto per il prossimo impegno del CIV, il 12 luglio al Mugello, per consolidare la sua posizione di capo classifica. Andrea Boscoscuro, pilota Team Riviera FCC – 600 Stock riesce a fare una lucida ricostruzione:

“Il bilancio finale di questa gara è positivo, ma non nascondo che avrei voluto ottenere un risultato migliore, alla mia portata. Nel Campionato Europeo si utilizzano le gomme Pirelli, mentre nel CIV corriamo con le Dunlop e questo ha significato un lavoro intenso sulla messa a punto delle sospensioni. Per i tre giorni mi è mancato il grip ottimale sulla gomma posteriore e le condizioni della pista in continuo mutamento a causa della pioggia hanno reso ancora più complesso il lavoro. Partito dalla seconda fila, al secondo giro ho rischiato di cadere a causa di una perdita di aderenza delle gomme che non mi aspettavo, e il gruppo di testa è riuscito a guadagnare un margine sufficiente difficilmente colmabile. Ho dato il massimo, girando su un passo di due o tre decimi meno veloce e ho fatto registrare il mio giro veloce già al quinto passaggio. Sinceramente, visti i valori in campo, puntavo al podio ma il mio obbiettivo rimane il Titolo del CIV. Questa è stata comunque un’occasione importante per confrontarmi con altri piloti e torno a casa con dati preziosi. Ora devo pensare solo a preparare bene la gara del Mugello, che è il mio circuito preferito”.

Stessa lunghezza d’onda per Luca Iacobacci, Managing Director Emblema:

“Questa gara per Andrea si presentava ricca di incognite ma ha saputo affrontarla con professionalità. Ha lavorato molto bene con il Team e con i tecnici, progredendo a ogni turno di prova, e in gara ha saputo dare il massimo senza farsi tentare dall’avidità del risultato a tutti i costi. Altri piloti, suoi concorrenti nel CIV, hanno chiesto troppo e non hanno raccolto nulla. Ciò che è importante è l’esperienza e il bagaglio di informazioni che ha saputo accumulare. Sono soddisfatto di come sta conducendo il Campionato Italiano e credo che al Mugello potrebbe avvicinarsi ancora di più all’obbiettivo finale”.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>