Honda Integra 2013

di Moreno 0

 Il nome Integra deriva dall’integrazione della comodità d’uso di uno scooter con le prestazioni dinamiche di una motocicletta. Ha una seduta in sella con i piedi in posizione avanzata, una protettiva carrozzeria che ripara dagli agenti atmosferici, vani portaoggetti interni e la trasmissione con cambio sequenziale a doppia frizione di seconda generazione, l’innovativa Dual Clutch Transmission di Honda.

Il nuovo Integra offre allo stesso tempo una stabilità e una maneggevolezza senza precedenti nel mondo scooter. Il risultato è un mezzo unico, ideato per offrire un’esperienza di guida del tutto seducente, senza perdere di vista le aspettative in termini di tecnologia ecologica e sicura che i clienti si aspettano da un veicolo del 21° secolo.

Il cuore di Integra è costituito da un pacchetto motore-trasmissione di nuova progettazione. Il motore a 2 cilindri in linea da 670 cm3 raffreddato a liquido è un’unità leggera e compatta posizionata in modo tale da ottenere un baricentro ribassato.

Offre una coppia poderosa fin dai regimi bassi e medi, ovvero quelli utilizzati dai motociclisti per la maggior parte del tempo su qualsiasi percorso, unita a un’erogazione della potenza sempre perfettamente sfruttabile e a basse emissioni inquinanti grazie a un’efficienza della combustione straordinaria. Il motore è dotato della seconda generazione dell’innovativo cambio sequenziale a doppia frizione (Dual Clutch Transmission) di Honda, che presenta la comodità e la semplicità d’uso di una trasmissione automatica, ma grazie ai 6 rapporti gestiti elettronicamente offre anche l’opzione di un controllo in modalità manuale, qualora il pilota desideri un feeling motociclistico al 100%. Entrambe le modalità offrono sensibili vantaggi rispetto alle più tradizionali trasmissioni CVT in uso su qualsiasi maxi-scooter.

La progettazione di Integra si è ispirata a parole chiave quali “divertimento”, “comodità”, “comfort” e “sicurezza”. Sebbene il nuovo motore e il cambio sequenziale a doppia frizione si siano rivelati cruciali per il raggiungimento dell’obiettivo, anche il telaio doveva risultare autenticamente versatile.

Il risultato è stato il raggiungimento di una maneggevolezza reattiva, cercata per offrire un’esperienza di guida coinvolgente e sempre piacevole. Ma al veicolo servivano inoltre la stabilità e la qualità di marcia necessarie per viaggiare su ogni tipo di strada, ecco il motivo di una ciclistica tanto solida, con telaio a traliccio, sospensioni da moto e freni sovradimensionati con sistema C-ABS di serie.

Presentata all’Eicma del 2012, questo modello per questo 2013 si presenta con novità estetiche, grazie all’inserimento di una nuova colorazione chiamata Mat Gunpowder Black Metallic. Praticamente è una verniciatura nero opaco che rende questo maxi scooter ancora più aggressivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>