Moto 2, le aspettative dei piloti Marc VDS Racing Team

di Moreno 0

 Sono cominciati oggi a Valencia i primi test per la Moto2 dopo la pausa invernale. I piloti della Marc VDS Racing Team, Scott Redding e Mika Kallio, così come riporta il sito ufficiale della MotoGp, sono impazienti di cominciare. Dopo la sua stagione di maggior successo fino a questo momento, Redding è stato ampiamente additato come uno dei prossimi contendenti al titolo della stagione 2013.

Il 20enne britannico non si fa comunque influenzare dalla pressione delle aspettative e resta concentrato sul suo programma di allenamento invernale, in vista di quello che spera sarà un test pre campionato di grande successo. Anche Kallio è desideroso di tornare in pista, dopo aver trascorso la pausa invernale a casa, in Finlandia. Il 30enne finlandese utilizzerà i test ufficiali pre campionato per adattarsi al peso accumulato dalla sua Kalex Moto2, che ha accumulato quasi 10 Kg in più a causa del limite imposto sul peso minimo delle moto per questo 2013 nella classe intermedia.

Le parole di Scott Redding:

“Ho lavorato molto durante l’inverno, perché mi sento come se avessi bisogno di essere ancora più preparato per la prima gara di ogni stagione. Sono stato in Spagna per un mese per prepararmi e mettermi in forma, non solo in palestra o in bicicletta, ma anche sul mio MX e Supermotard. Ho anche passato un po’ di tempo in Austria, facendo un po’ di formazione di base e di lavoro sul mio approccio mentale e fisico, cosicché sarò in forma al 100% quando salirà sulla moto per la prima volta questa settimana. Il mio obiettivo principale per questa stagione è quello di essere trai protagonisti nella battaglia per la vittoria del campionato, e ho bisogno di avviare questo percorso con due buoni test a Valencia e Jerez questo mese, prima di tornare a Jerez per il test finale a marzo”.

Mika Kallio:

“L’anno scorso abbiamo cambiato moto durante la pausa invernale, ma quest’anno continueremo con la Kalex, che rende le cose molto più facili. Abbiamo già molti dati e una buona base di set-up, quindi dovremmo essere in grado di progredire molto più velocemente questa volta. Sono felice di continuare a lavorare con il mio nuovo capo meccanico, Naoya Kaneko. Lui ha un sacco di esperienza e spero che, insieme, potremo trovare che quell’alchimia di cui abbiamo bisogno. Come me, anche lui non pensa che il peso aggiuntivo di quest’anno possa fare una grande differenza, ma lo sapremo con certezza da quando cominceremo le prove, quando avremo finalmente messo la pausa invernale alle spalle e cominceremo la nuova stagione a Valencia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>