Scommettere sui motori: come fare? Le principali giocate da realizzare

Il mercato dello sport è particolarmente vasto e, soprattutto all’interno del nostro paese, negli ultimi anni sta cambiando la percezione dello sport in generale, con un’attenzione che viene riservata non più soltanto al calcio, ma anche ad altri sport come il tennis, il basket e soprattutto i motori. Da sempre, l’Italia è un paese particolarmente appassionato del mondo a due ruote e a quattro ruote, come dimostrato anche dal gradimento dei tifosi italiani circa questo mondo che, anno dopo anno, permette anche di osservare cambiamenti e differenze tra piloti, scuderie e mezzi.

scommettere sui motori
scommettere sui motori

Cupra Tavascan, SUV elettrico ad alte prestazioni

La Cupra Tavascan è un SUV elettrico che si distingue per il suo design sportivo e aggressivo. Presenta linee filanti, un frontale imponente e cerchi in lega di grandi dimensioni. L’auto è disponibile in una varietà di colori, tra cui il caratteristico Cupra Copper. Vediamo quali sono le informazioni venute a galla fino a questo momento per il pubblico italiano

Cupra Tavascan
Cupra Tavascan

Felo Tooz, una nuova maxi tourer elettrica con frigo a bordo

L’edizione 2024 del Salone internazionale dell’auto di Bangkok ha rappresentato uno scenario perfetto per il lancio sul mercato di una moto che si appresta a diventare una vera e propria rivoluzione su due ruote. Stiamo parlando della Felo Tooz, ovvero una moto spinta da un sistema di propulsione elettrico, che porta in dote anche un gran numero di innovazioni.

Felo Tooz

Tecnologia e creatività al potere con questa due ruote, in grado di garantire un’esperienza touring che non conosce veramente paragoni. Tante le caratteristiche innovative di questa moto, anche dal punto di vista del design. Da notare come, per le sue dimensioni corpose, abbia numerosi punti in comune con la Goldwing Honda, anche se in realtà qui siamo di fronte alla maxi tourer elettrica di maggiori dimensioni in tutto il pianeta.

Stando alle varie indiscrezioni che si stanno rincorrendo online, basate in modo particolare su quanto è stato anticipato dallo stesso marchio thailandese, la Felo Tooz è in grado di coprire la bellezza di 720 chilometri con una sola carica. In questo modo, si possono affrontare anche dei viaggi particolarmente lunghi senza patemi o ansie di qualsiasi sorta.

Una moto che è in grado di raggiungere tranquillamente i 200 chilometri orari. Di conseguenza, è facile intuire come la Felo Tooz permetterà a chi la guiderà di godere di prestazioni di livello elevato. Inoltre, il sistema di supporto garantito alla ricarica Type2, permette alla batteria di ricaricarsi dal 20% all’80% nel giro di una ventina di minuti. Ed è chiaro che i tempi di ricarica ne beneficiano incredibilmente.

Uno schermo di notevoli dimensioni, simile a quello montato su tante auto, grande all’incirca 12 pollici, va ad arricchire questa moto, mettendo a disposizione di chi la guida un’esperienza di guida super tecnologica. Basti pensare come la moto in questione è dotata pure di un sistema di navigazione integrato, che rende il viaggio molto più semplice, dato che riesce a trasmettere sempre info e dati precisi e aggiornati.

Tramite la presenza di un completo sistema di connettività e la dotazione di numerose app multimediali, c’è la possibilità di eseguire l’accesso alle varie funzionalità dello smartphone, con la gestione possibile direttamente tramite il cruscotto della moto. Un’esperienza di guida premium che viene arricchita anche dalla presenza di una spettacolare telecamera che funziona a 360 gradi. Da notare anche un frigorifero particolarmente ampio, caratterizzato da una capienza di ben 8 litri, oltre che un innovativo sistema audio surround contorniato dalla bellezza di sei altoparlanti.

Full Flow, un nuovo progetto elettrico per la città

Nel 2019 Buell era salita agli onori delle cronache per via del lancio del suo primo progetto che riguardava una moto elettrica dedicata alla circolazione in città. In quel caso, si trattava di un mezzo che fu denominato Flow, la cui progettazione venne curata direttamente da parte di Erik Buell e della sua squadra.

Ebbene, quella geniale ideale adesso ha trovato un progetto ancora più concreto per svilupparsi, che è stato ribattezzato Fuell Fllow. Si tratta di una nuova moto, le cui prevendite sono state già aperte. Tra le principali caratteristiche di questo mezzo troviamo sicuramente un alto livello di comodità e praticità, visto che si tratta di uno scooter, che però ha delle dimensioni senz’altro importanti. D’altro canto, però, questo scooter ha sia la gestione che le caratteristiche di una moto di dimensioni medie per intenderci.

Il team che si è occupato della progettazione ha voluto puntare forte sullo sviluppo della maneggevolezza e, in effetti, il risultato finale sembra premiare alla grande un po’ tutti gli sforzi che sono stati fatti da questo punto di vista. L’obiettivo è quello di mettere a disposizione della clientela un mezzo che possa garantire una facilità di circolazione importante all’interno del traffico e delle vie della città. Dal punto di vista dell’accelerazione, invece, bisogna mettere in evidenza come si tratti di un mezzo che si può facilmente comparare a una superbike da corsa.

Questa ex commuter con motore al 100% elettrico può contare sulla presenza di una batteria da 10 Kwh. Interessante mettere in evidenza come sia in grado arrivare e superare quota 240 chilometri con una sola carica. Di solito, si tratta di un’operazione, la ricarica, che non occupa più di una mezz’oretta. Il propulsore elettrico è stato collocato assialmente all’interno della ruota posteriore, mentre il pacco batterie è finito all’interno della struttura che caratterizza il telaio di questo mezzo.

Da mettere in evidenza anche un altro aspetto interessante di questo mezzo. Stiamo facendo riferimento al cruscotto collegato, che è in grado di mettere a disposizione anche la possibilità di sfruttare un gran numero di app e di vari sistemi di sicurezza opzionali, che sono stati creati grazie a un grande lavoro di collaborazione che è stato fatto con iRider. Invece, giova sottolineare anche come questo mezzo sia stato realizzato in maniera modulare. In questo modo, sarà decisamente più semplice provvedere all’upgrade integrandola con innovative e più funzionali e performanti tecnologie, non solo in riferimento al pacco batterie, ma anche per quanto riguarda il propulsore.

Airbag di serie nelle moto, dal 2025 potrebbe diventare realtà

Al giorno d’oggi, tutti noi sappiamo che l’airbag nelle tute dei piloti è uno strumento che non può affatto mancare. Il problema è che, almeno per il momento, non è arrivato alcun via libero per installare all’interno delle moto e degli scooter in modo diretto.

Nel corso delle ultime settimane si parla con sempre più insistenza di come sia vicino l’esordio di un airbag su uno scooter. Basti pensare come nel 2006 era stato aggiunto a livello di optional sulla Honda Gold Wing. Una proposta che è rimasta valida per due generazioni di moto, ma poi si è persa nei meandri dell’evoluzione degli altri modelli.

Ebbene, a quanto pare, come riportato da varie voci online, nel 2025 quantomeno una moto piuttosto che uno scooter di notevole diffusione potrà contare sull’integrazione con un airbag. L’annuncio arriva direttamente da Autoliv, ovvero uno dei più importanti produttori mondiali di device legati alla sicurezza per le auto. Ebbene, l’airbag a quanto pare arriverà pure sulle moto, a partire dal primo trimestre del 2025. Per ora non si hanno certezze circa il marchio costruttore che ha intenzione di puntare su una simile opzione, ma l’esordio è vicinissimo.

Fino a questo momento si tratta di un dispositivo che viene installato al di sotto del manubrio. Il funzionamento deriva da un processo di reazione chimica, che si avvia in maniera elettrica. Una simile configurazione, però, riesce a garantire adeguata protezione solo ed esclusivamente qualora l’incidente venga generato da uno scontro frontale.

Insomma, purtroppo si tratta di una bassa percentuale rispetto alla totalità degli incidenti che si verificano sulle strade. In quel caso di collisione frontale, però, questo airbag riesce davvero a salvare la vita della persona che è alla guida. L’obiettivo delle aziende che stanno lavorando in tal senso è chiaramente quello di partire proprio da una simile posizione frontale per cercare poi di arrivare anche a tutelare altre tipologie di scontri e salvare più vite possibili. Quindi, poi verranno prese in considerazione le situazioni derivanti da impatti laterali, bassi, frontali e così via. Il confronto con le auto si può fare tranquillamente, dal momento che inizialmente erano dotate di airbag solo sul volante, ma al giorno d’oggi vengono installati anche gli airbag laterali e pure altre tipologie. Il percorso in termini di ricerca e di sviluppo anche per quanto riguarda le due ruote sarà molto probabilmente lo stesso, portando a uno storico salto di qualità dal punto di vista della sicurezza.

Moto Morini, a breve spunterà una nuova cruiser

Ormai sono trascorsi quasi cinque anni dal momento in cui Moto Morini è stata comprata dal colosso di Zhongneng Vehicle Group. Nonostante i primi periodi non siano stati particolarmente esaltanti, va messo in evidenza come ora l’azienda sembra stia recuperando il tempo perso. Infatti, sta cominciando ad aumentare la produzione, ma al contempo si stanno moltiplicando anche i nuovi modelli lanciati sul mercato.

Ecobonus moto e scooter elettrici: arrivano nuovi fondi

Manca sempre di meno alla prossima mossa del Governo in tema di rifinanziamento del fondo dedicato agli incentivi per quanto riguarda l’acquisto delle moto e dei vari scooter dotati di alimentazione elettrica.

È quanto è stato svelato direttamente da parte dell’onorevole Giuseppe Chiazzese tramite la sua pagina su Facebook ha comunicato che, in men che non si dica, il nuovo fondo verrà attivato. Tra l’altro, tali investimenti dovranno essere dirottati diminuendo la somma che verrà dedicata agli incentivi per l’acquisto di vetture plug-in.

Marquez, che ti succede? Ecco cos’è la malattia che lo fa soffrire

Uno dei più grandi talenti del Motomondiale nel corso degli ultimi anni. Questo è un aspetto su cui c’è ben poco da discutere. Probabilmente non è il pilota più simpatico nel Circus e, altrettanto certamente non ha fatto poi così tanto per farsi amare, in modo particolare ai fan di Valentino Rossi. Eppure Marc Marquez rischia seriamente di interrompere a breve la sua carriera.

Stark Varg, che spettacolo: una moto elettrica e da cross

Siete alla ricerca di una moto da cross, ma avete intenzione di optare per un modello che sia effettivamente in grado di rispettare l’ambiente? Allora perché non dare un’occhiata alla nuovissima Stark Varg. Si tratta di un modello estremamente all’avanguardia, che può contare su una potenza notevole, dal momento che ha un numero di cavalli superiore rispetto a una monocilindrica 450, ma in modo particolare è il suo peso limitato che più stupisce, dal momento che è pari solo a 110 chilogrammi.

Si tratta di un dato, quello in riferimento al peso, che è praticamente simile rispetto alle moto da cross dotate di motore termico. Ebbene, non ci sono più dubbi ormai: la nuovissima Stark Varg potrebbe essere il mezzo che andrà a rivoluzionare in tutto e per tutto il settore dell’off-road su due ruote.

Stark Varg

Sanyang Italia, influencer Vecchi e Moltrasio nei nuovi spot

Maxsym 400. Posso contare su di te ! - YouTube

Luca Vecchi e Svevo Moltrasio sono i protagonisti della nuova campagna pubblicitaria di Sanyang Motor: i due influencer sono stati scelti per pubblicizzare i due nuovi scooter del brand, Maxsym 400 e Joymax 300 Z+.

Una campagna pubblicitaria, quella scelta da Sanyang Italia, un po’ fuori dalle righe rispetto a quelle classiche che è possibile incontrare all’interno del settore automotive: lo scopo è stato quello di presentare con leggerezza e sincerità la qualità di questi scooter e le loro prestazioni, palesando al potenziale compratore il loro rapporto qualità/prezzo di alto livello e convincerlo a dare a questi mezzi di locomozione una possibilità.

È innegabile che gli scooter di media cilindrata come quelli proposti da Sanyang Motor sono ormai diventati un must have per coloro che si vogliono spostare in città, in modo veloce e comodo, senza per questo dover prendere l’automobile o i mezzi pubblici: questi ultimi due modelli racchiudono tutto il know-how del brand e presentano le caratteristiche necessarie a convincere dell’utilità di uno scooter anche coloro che non hanno mai preso in considerazione l’idea di potersi muovere su due ruote.

A livello creativo è stata una scelta vincente quella di Sanyang di affidarsi a Publy ed ISAY: pur essendo una realtà ultradecennale nel settore pubblicitario, quest’ultima non ha mai perso la sua impronta di leggerezza e affabilità che l’hanno sempre contraddistinta.

L’esperienza ha portato l’agenzia a scegliere due volti amati dal pubblico e dotati di una sottile ironia come Luca Vecchi e Svevo Moltrasio, dando allo spot quella spinta in più in grado di conquistare qualsiasi target di pubblico. Ha spiegato Alex Zarfati, direttore di ISAY:

“Seguivo Svevo fin dagli esordi quando da romano in trasferta si divertiva ad irridere i cugini d’oltralpe. Ho sempre avuto l’idea di coinvolgerlo in una produzione come irriverente testimonial di un brand. La sua comicità spontanea, è un veicolo straordinario di empatia che rende ogni riflessione condivisibile. Grazie a Sanyang Italia di aver voluto osare presentando i suoi mezzi in maniera così anticonvenzionale”.

Sanyang Italia ha osato perché sapeva di poter vincere: puntare sui social network e su YouTube grazie alla presenza di influencer di questa caratura sarà forse un passo molto differente rispetto a ciò che ci si aspetta nel settore automotive, ma è senza dubbio una scelta importante e in grado di garantire un ritorno.

Questo perché focalizzata sulla conquista di un target che ancora non sa di avere bisogno di uno scooter ma che ora, dopo aver visto gli spot di Maxsym 400 e Joymax 300 Z+ non potrà fare a meno di acquistarne uno.

NES, il nuovo scooter elettrico di Nito che fa impazzire tutti

Riesce a combinare surf e legno su uno solo elemento, uno scooter. Stiamo parlando del nuovo gioiellino realizzato dalla Nito, ovvero NES. Si tratta di un mezzo che è stato sviluppato con l’intento di associare stile, innovazione, nuove tecnologie, mobilità e tanti contenuti nuovi.

nes nito

AKO, ecco il Trike elettrico che in piegata sembra una moto

Una startup che arriva dalla Lituania e che prende il nome di Ako Trike, che ha avuto un’idea veramente interessante, frutto del grande lavoro che è stato svolto da parte di cinque designer e ingegneri, che si sono impegnati per sviluppare un particolare veicolo elettrico a tre ruote.

Emflux One, nuova moto elettrica che arriva dall’India

Emflux One

Una delle start up che stanno facendo più parlare di sé nel settore delle due ruote è indubbiamente l’indiana Emflux. Ebbene, ha lanciato una novità davvero molto interessante, ovvero una nuovissima moto elettrica low cost, che è stata ribattezzata Emflux One e che può vantare delle caratteristiche davvero curiose e uniche.

Zero Motorcycles, svelato il nuovo gioiellino elettrico Zero SR/F

zero motorcycles

Zero Motorcycles ha comunicato in via ufficiale l’esordio di una grande novità, stiamo parlando di una moto elettrica denominata Zero SR/F. Si tratta di una due ruote naked che è in grado di garantire prestazioni davvero molto elevate, ma una delle sue principali caratteristiche che balza all’occhio fin da subito è certamente la notevole connettività.