Moto MV Agusta F3 675

di Redazione 0

Spread the love

Una moto snella, tagliente ed aggressiva. Davvero difficile trovarle un difetto. È la nuova proposta di MV Agusta modello F3 675. Una moto veloce  e dal design impeccabile, davvero un gioiello per tutti gli amanti delle due ruote, una nuova proposta vincente, per tutti i rider del mondo dei motori.

Si è detto, ma soprattutto si è scritto moltissimo sul design di questa tre cilindri, e si è scritto bene, anche perché è davvero difficile trovarle un difetto. Snella, tagliente, aggressiva, moderna ma legata allo stile della Casa, la F3 è un altro capolavoro di stile.

Come la guardi ti emoziona, con quel vitino da vespa che è da tempesta ormonale, e la cosa che lascia perplessi è che non siamo davanti all’ennesima MV da sogno, parliamo di vil denaro, tutt’altro, questa moto è allineata alla concorrenza per quanto riguarda il prezzo di acquisto, ma ha una scheda tecnica che è due generazioni avanti alle più dirette concorrenti, e per certi versi anche alle sorelle made in Varese.

Certo i materiali con cui sono realizzati alcuni particolari sono meno “ricchi” rispetto a quanto visto fino a oggi sulle moto varesine, ma la cura con cui sono trattati fa la differenza. Un marchio impresso e la mancanza di bave di stampo, un design raffinato e la ricerca spasmodica di rendere al meglio anche il particolare più insignificante, sono particolari preziosi. Un piccolo gioiellino a tre cilindri, parte integrante del DNA del Marchio.

Compatto e stretto il tre cilindri da 675 cc si può considerare un motore superquadro, alesaggio da 79 mm con una corsa di soli 45,9 con una particolarità che lo distingue, l’albero motore controrotante, soluzione che a oggi si era vista solo su alcune moto da corsa, e che permette un miglior bilanciamento della moto.

Il basamento del motore è fuso in conchiglia, tecnica che permette una migliore rigidità a parità di spessori, il che significa che questi possono diminuire, ha le canne dei cilindri integrate e ha la particolarità di avere pompa acqua e olio al suo interno, con tutti i relativi condotti.

Un’altra chicca è il radiatore dell’olio separato. I cavalli dichiarati sono 128 (anche se ci dicono che al banco tutti quelli testati hanno erogato da 130 a 132 CV effettivi) mentre il regime di potenza massima è raggiunto a 14.400 giri/min, con il limitatore che taglia a 15.000 giri/min.

La coppia è di tutto rispetto, a 10.600 giri arrivano 7,24 Kgm Anche il cambio a sei rapporti, che è estraibile come sul resto della produzione MV Agusta, contribuisce a limitare gli ingombri longitudinali, essendo ad alberi sovrapposti. La F3 è l’unica, ma anche la prima, media supersport che possa vantare una dotazione elettronica di questo livello. Il sistema MVICS (Motor Vehicle Integrated Control Sistem) permette di selezionare 8 modalità di controllo della trazione  e quattro differenti mappature di erogazione della potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>