Eicma 2012 arriva il ‘pacco’ cinese

di Moreno 0

Non si limita a borse, scarpe e capi di abbigliamento: il mercato della contraffazione non conosce limiti. E vergogna. Tanto che persino all’esposizione internazionale del motociclo di Milano sono state presentate delle Vespa rigorosamente made in China, in tutto e per tutto.

Immaginatevi gli sguardi attoniti degli espositori e degli organizzatori, dell’importante kermesse quando hanno visto entrare nei padiglioni i militari della la Guardia di Finanza, che sicuri sicuri si dirigevano dritti dritti verso stand evidentemente già segnalati di ditte cinesi.

E immaginatevi lo sconcerto quando, mentre andavano via, portavano con sé ben 6 esemplari di scooter, modello Vespa Gt Piaggio, rigorosamente falsi! L’irruzione delle fiamme gialle all’interno dei padiglioni è arrivata prima dell’apertura al pubblico della fiera.

Sono stati sequestrati i modelli Roman e Model WL 101 Z che nei prossimi giorni saranno sottoposti a ulteriori controlli anche di natura meccanica per capire se ci sia stato o meno plagio dei brevetti. Per il reato di contraffazione sono stati denunciati due italiani, due cinesi e un tedesco.

Anche lo scorso anno l’intervento della Guardia di Finanza aveva scongiurato l’esposizione di un ‘clone’ dell’Mp3 della casa di Pontedera da parte di un brand cinese. “Nessuno stand – spiegano all’EICMA – è stato pertanto posto sotto sequestro né sigillato.

La predetta azione ha solo comportato l’inevitabile chiusura di due stand cinesi in quanto, predetti stand, esponevano unicamente i prodotti oggetto di contraffazione”. Tutto questo però fa riflettere: nonostante la kermesse sia la vetrina più prestigiosa al mondo dove le aziende mostrano le migliori creazioni e le eccellenze in fatto di know how in tutti i settori, è facile cadere nel tranello di chi è maestro nell’arte del falso.

Tutto questo solo per la competizione. Così come sottolinea il presidente Capelli: “È perciò importante che tutte le aziende del settore presenti ad EICMA rispettino le regole della sana e virtuosa competizione imprenditoriale, senza cercare facili scorciatoie che danneggino gli imprenditori onesti e virtuosi. EICMA collabora da anni con la Guardia di Finanza al fine di assicurare la più ampia tutela alle Aziende Espositrici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>