Miracolo Yamaha: Vale primo, Lorenzo quinto

di Alba D'Alberto 0

Due anni e mezzo. Due lunghissimi anni e mezzo. Il calvario è finito ieri, ad Assen, per Valentino Rossi. Il ‘Dottore’ è tornato alla vittoria in MotoGp è lo ha fatto in maniera magistrale. Ha superato le battute a vuoto, le delusioni, i patemi d’animo, le insicurezze arrivate a minare anche le sue certezze di fuoriclasse ed è tornato a vincere.

Lo ha fatto nel giorno in cui il mondo era in apprensione per Jorge Lorenzo. Il campione spagnolo, a neanche 36 ore di distanza dall’operazione alla clavicola fratturata, ha avuto l’ok dei medici ed ha incredibilmente disputato il Gran Premio. Lo ha fatto per non consegnare troppo vantaggio agli avversari che potrebbero approfittare di questo suo infortunio per soffiargli il titolo.

Così, Lorenzo è salito in sella ed ha disputato un eroico Gran Premio. Con una clavicola appena rimessa a posto, dopo lo stress dell’incidente e dell’intervento, Lorenzo ha incredibilmente concluso la gara con un inimmaginabile 5° posto.

L’impresa della domenica è targata Yamaha. Jorge, convalescente, ha trovato in Valentino (suo compagno di squadra) l’uomo giusto per limitare i danni.

Sul secondo gradino del podio c’è Marquez, mentre su quello più basso c’è Crutchlow. Pedrosa si accontenta del quarto posto, guadagnando solo due punti in classifica su Lorenzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>