Moto Guzzi: Breva 1100 Abs, la Moto!

di Redazione 0

Naked confortevole da soli o in coppia, solida come ogni Moto Guzzi, Breva 1100 sembra fatta per applicare al ventunesimo secolo un’idea di Carlo Guzzi: costruire una moto che fosse davvero per tutti, impiegando la tecnologia per garantire il comfort, la facilità di guida, l’affidabilità e la durata. La bellezza di Breva 1100, generata da linee pulite ed essenziali, non nasconde, ma esalta la sua anima tecnica.

Le teste del bicilindrico e il cardano reattivo compatto, un brevetto Moto Guzzi, caratterizzano con le loro masse i lati della moto. Perfettamente inseriti nel design globale, dove i volumi sono distribuiti con un equilibrio dinamico, definiscono un carattere sportivo senza eccessi, per una moto tutta sostanza. Quello che suggerisce il look è confermato dal motore e dalla ciclistica.

Il bicilindrico a V di 90° d’ultima generazione rappresenta l’archetipo di un propulsore moderno, ricco di coppia come sempre ai bassi regimi ma fluido grazie all’iniezione elettronica, lineare nell’erogazione e rispondente alle future normative Euro3. Le qualità del motore trovano un partner ideale nella ciclistica, messa a punto dopo un lavoro accuratissimo sul telaio e sulle sospensioni. In sintesi, divertimento puro nei percorsi più guidati, dove la massiccia forcella con steli da 45mm garantisce ingressi perfetti in curva, e in uscita il monoammortizzatore pluriregorabile la tiene incollata alla strada.

La sicurezza negli arresti è garantita dal potente impianto frenante, con due dischi anteriori flottanti da 320mm e un disco posteriore da 282mm. La sicurezza si estende anche alle superfici difficili o scivolose nella versione Breva 1100 ABS. I due modelli condividono le colorazioni: l’acceso Rosso Corsa, l’intramontabile Nero Guzzi, il nuovo e ricercato color madreperla micalizzato.

Motore tipo bicilindrico a V di 90° 4 tempi; raffreddamento ad aria cilindrata 1,064 cc; alesaggio e corsa 92 x 80 mm; rapporto di compressione 9,6 : 1; distribuzione 2 valvole in testa comandate da aste in lega leggera e bilancieri; alzata massima valvola di scarico: 106° P.P.M.S. di incrocio; alzata massima valvola di aspirazione: 104° P.P.M.S. di incrocio; potenza massima    63 kW (86 CV) a 7.800 giri/minuto; coppia massima 85 Nm a 6.000 giri/minuto; alimentazione iniezione elettronica Weber-Marelli con stepper motor; avviamento elettrico; accensione elettronica digitale a scarica induttiva con doppia candela; impianto di scarico in acciaio inox del tipo 2 in 1 catalizzato a 3 vie con sonda Lambda; silenziatore regolabile in altezza; omologazione    Euro 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>