Pirelli-Superbike, un binomio lungo 14 anni

di Redazione 0

Anche quest’anno il produttore italiano sarà fornitore unico della competizione motociclistica

Quello tra Pirelli e la SuperBike è un rapporto che dura ormai da 14 anni. La casa milanese, infatti, è dal 2003 che fornisce pneumatici ai team partecipanti alla competizione su due ruote e sarà così fino all’anno prossimo, quando scadrà il contratto di partnership con la Dorna, organizzatore del mondiale SBK. Si tratta di un vero e proprio record nella storia del motorsport che fa di Pirelli il produttore più longevo tra i fornitori ufficiali a livello internazionale.

Sin dall’inizio, la filosofia di Pirelli è stata quella di realizzare e progettare ciascun pneumatico grazie all’aiuto e all’esperienza dei piloti coinvolti in pista in modo da adattare quanto meglio possibile le caratteristiche delle gomme alle esigenze di guida. E’ da qui che nascono prodotti come Diablo Superbike (utilizzati nella classe regina) e Diablo SuperCorsa SC, impiegati invece nelle classi Supersport, Supersport 300 e Superstock 1000, confermandosi leader di mercato indiscussi da anni.

“Abbiamo cercato di mantenere la capacità di rinnovarci: abbiamo scelto che la piattaforma della Superbike fosse in continuo sviluppo – ha dichiarato Giorgio Barbier, Pirelli Moto Racing Director in un’intervista esclusiva rilasciata a Motorsport.com –  Avremmo potuto coprire gli eventi con 500 gomme a gara e, invece, arriviamo in pista con 2 mila pneumatici. E non lo facciamo per generosità: anziché offrire ai team un carnet completo come accade in Formula 1, abbiamo deciso di portarne uno più ampio nel quale i piloti possono scegliere le soluzioni più adatte alla propria moto. Fin dal principio abbiamo impostato l’attività in Superbike in modo diverso: lasciamo stare i primi due anni nei quali abbiamo dovuto compararci con tempi e con squadre che avevano lavorato con Costruttori di pneumatici che portavano in pista dei prototipi, magari soltanto per un team o per un pilota”.

La concezione di sviluppo per gli pneumatici per SBK è differente rispetto a quella della MotoGp, dato che i primi sono per moto derivate di serie mentre invece i secondi sono proprio per moto studiate in funzione di un regolamento: “Questa è una differenza marcata che ci separa dalla MotoGP dove è possibile adattare la moto alla gomma, mentre in Superbike si deve fare i conti con la base strutturale della moto derivata dalla serie che non si può modificare, per cui per dargli una mano bisogna correrci dietro con gli pneumatici”.

Per il 2017, Pirelli ha dedicato maggior attenzione alla possibilità di permettere al pilota di sopperire ad eventuali errori nel giro di qualifica, potendo contare su un altro tentativo senza riscontrare degradamento dello pneumatico: “Mi aspetto delle grandi soddisfazioni, perché anche una gomma che non nasce per un solo giro e, quindi, non è pensata per avere un grip esasperato, i tempi non saranno troppo lontani. La ragione è semplice, perché quando il pilota prende fiducia e sa di potersi fidare della gomma per due o tre giri, migliorerà certamente la sua prestazione rispetto al tempo che sarebbe riuscito a ottenere nella tornata secca”.

I modelli sviluppati da Pirelli per la SBK, come di consueto saranno disponibili anche per la vendita al cliente che invece utilizza le versioni stradali dei modelli coinvolti in pista. Barbier assicura che i tempi di lancio sul mercato di prodotti utilizzati in competizione saranno ulteriormente più brevi: “Noi abbiamo accorciato questo tempo a un anno. In realtà si potrebbe fare anche in meno, ma è non una scelta che possiamo limitare a una sola pista o a una certa condizione di utilizzo, per cui preferiamo avere l’esperienza di una stagione di test prima di deliberare la versione stradale, per essere sicuri che il prodotto che va sul mercato sia effettivamente invecchiato rispetto a quello nuovo che viene proposto”.

Sul sito di EuroimportPneumatici.com, tra i leader in Italia per la vendita pneumatici online, è possibile sfogliare il catalogo delle gomme moto Pirelli e scegliere per il proprio modello le coperture più prestazionali della linea Diablo: dalle Diablo Rosso Corsa, passando per quelle, appunto, della gamma Superbike, fino a quelle SuperCorsa.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>