Spray anti alcool test Rednoze, Asaps all’attacco

di Redazione 0

Lo Spray anti alcool test Rednoze era stato introdotto sul mercato da Kook Artgency con l’obiettivo di fare impazzire gli etilometri con cui le forze dell’ordine rintracciano lungo le strade italiane coloro che, magari per una sera o occasionalmente, alzano il gomito e ci danno sotto con l’alcool.

Ma lo spray, da qualche tempo, è sotto le mire del Dipartimento Politiche Antidroga che ne ha evidenziato, dopo averne demolito anche concettualmente le intenzioni, le proprietà pericolose e dannose del prodotto.

A ciò ha fatto seguito la presa di posizione di Asaps che, come rende noto repubblica.it, condanna, per bocca del presidente Giordano Biserni, senza mezzi termini intenzioni e obiettivi:

“Avevamo avuto il sospetto che sotto la sigla Rednoze, che lanciava questo fantomatico nebulizzante anti etilometro, ci potesse essere qualcosa di strano, per questo avevamo scritto nelle ultime righe del nostro comunicato: magari si tratta di uno scherzo. Ora siamo convinti che sia meglio che si tratti di una bufala, ma non che sia stata una buona idea visto che la nota degli organizzatori della burla dice: Rednoze è una campagna di guerriglia marketing contro l’abuso di alcol e per la sicurezza stradale promossa dal Mo. D. A. V. I. – Movimento delle Associazioni di Volontariato Italiano – Onlus con la complicità de l’Unione Vittime della Strada e del sito Sicurauto. it. Questa una campagna contro l’alcol? L’idea ci sembra semplicemente inopportuna, fuori luogo e controproducente perché in un paese che conta ancora 4.090 vittime l’anno, di cui 1.416 sotto i 34 anni, non ci sembra proprio il caso  di dover scherzare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>