Superbike, taglio alle prove per limitare i costi

di Redazione 0

Se seguite l’informazione, specie in questi ultimi tempi, vi sarete accorti che le due parole utilizzate più di frequente sono “crisi” e “tagli”. Una tiene dietro all’altra, come sua conseguenza, e purtroppo non è raro vedere i suddetti vocaboli associati al nostro amato mondo dei motori. Se il settore auto è in crisi nera, i marchi delle due ruote non se la passano certo meglio: le perdite (o, quantomeno, la contrazione delle entrate) sono ancora limitate, ma si fanno sentire. La “spia” di queste difficoltà si può poi facilmente individuare nella vetrina più prestigiosa: le competizioni sportive.

Detto della MotoGP (convintasi a tagliare le sessioni di prove che precedono ogni gara ed il numero dei motori utilizzabili per ogni pilota, così da contenere i costi), anche la Superbike ha scelto di dare una “sforbiciata” al superfluo, ridefinendo il calendario dei test: via i collaudi del venerdì mattina, che in effetti erano i meno seguiti dal pubblico e saranno traslati al primo pomeriggio, e via libera anche alle discussioni sull’opportunità o meno di modificare il regolamento nell’ottica di un taglio dei costi, per esempio ponendo un limite al numero dei propulsori a disposizione di ciascuno pilota.

Niente di meno, quindi, ma solo per ora: la “dieta” sembra infatti alle porte anche per le derivate di serie, e la scelta di tener chiusi i circuiti per mezza giornata potrebbe essere solo la prima di un più vasto pacchetto di modifiche al regolamento. La strada è tracciata, e tra le sette scuderie iscritte al campionato c’è già un accordo di massima sulla limitazione delle prove, sebbene resti da definire se il “taglio” verterà sul loro numero o sulla durata delle stesse. Anche Superstock e Supersport entreranno in pista per la prima volta al venerdì pomeriggio, mentre in mattinata si svolgeranno tutte le verifiche tecniche, che prima venivano effettuate di giovedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>