250 CC Motomondiale: vince Barbera, Cluzel e Di Meglio sul podio

di Moreno 0

1 Hector Barbera SPA     Pepe World Pons Wrb 26.50.940
2 Jules Cluzel FRA     Matteoni Racing 26.51.766
3 Mike Di Meglio FRA     Mapfre Aspar Team 250cc 26.57.151

4 Hiroshi Aoyama JAP     Scot Racing Team 250cc     26.57.549
5 Rafffaele De Rosa ITA     Scot Racing Team 250cc     26.57.596
6 Thomas Luthi SVI     Emmi – Caffe Latte  26.57.612
7 Alvaro Bautista SPA     Mapfre Aspar Team  26.58.548
8 Ratthapark Wilairot THA     Thai Honda Ptt Sag  26.59.289
9 Roberto Locatelli ITA     Metis Gilera     27.05.972
10 Gabor Talmacsi     HUN     Balaton Racing Team 250cc  27.11.288
11 Hector Faubel SPA     Thai Honda Ptt Sag  27.11.405
12 Shoya Tomizawa JAP     Cip Moto Gp 250  27.19.342
13 Lukas Pesek CZE     Auto Kelly – Cp  27.19.846
14 Alex Debon SPA     Aeropuerto Castello Blusens 27.24.719
15 Alex Baldolini ITA     Wtr San Marino Team  27.27.928
16 Bastien Chesaux SVI     Racing Team Germany  27.52.670
17 Imre Toth HUN     Team Toth Aprilia 27.54.452
18 Vladimir Leonov RUS     Viessman Kiefer Racing
19 Aitor Rodriguez SPA     Aprilia Madrid     28.29.692
20 Alex Pons SPA     Pepe World Pons Wrb
21 Mattia Pasini ITA     Team Toth Aprilia
22 Marco Simoncelli ITA     Metis Gilera
23 Karel Abraham CZE     Cardion Ab Motoracing


Si è atteso il totale asciugamento del tracciato e alle 20.55 si è disputata la prova delle 250. Per non ostacolare il programma del MotoGP previste per le 22 la prova è stata accorciata a 13 giri. Ha trionfato lo spagnolo Hector Barbera che ha seguito come il gatto col topo il giovane promettentissimo Jules Cluzel e ha vinto in scioltezza. Nella volata per il terzo posto importante colpo di Mike Di Meglio: l’iridato della 125 ha messo in fila Aoyama e il nostro De Rosa. Male Alvaro Bautista, solo settimo. Nono Roberto Locatelli. Intanto brutte notizie sul fronte MotoGp. Diluvio a pochi istanti dal via del GP del Qatar e partenza della gara rinviata. Si sta valutando se correre domani, è in corso un consulto coi team per capire se la gara si può recuperare domani. Valentino Rossi è categorico: “Al 99% si va tutti a casa, spero che si sia capito che le gare di moto bisogna farle di giorno. È un peccato, sarebbe stato bello vedere chi la spuntava tra me e Stoner. Peccato, per sei mesi ci siamo preparati e ora restiamo così, senza parole. Un po’ come far l’amore a casa della mamma e in quel momento entra la mamma…”. In un circuito dove si corre in notturna alla luce dei riflettori, del resto, per i piloti è praticamente impossibile guidare con la pioggia a causa della scarsa visibilità dovuta al riflesso dell’acqua sulla pista e alle gocce sulla visiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>