Aprilia RSV4, dalla Superbike alla conquista della Strada

di Moreno 0

Eccellenza italiana, da celebrare in quanto tale nella maniera migliore.

A offrire una garanzia e una certificazione di qualità, in questo caso, basterebbe citare il marchio.

L’Aprilia RSV4 Factory, la moto che ha stupito al suo esordio nel mondiale SBK e che ha celebrato un nuovo successo decretato dal voto nel referendum per la Moto dell’Anno 2009 indetto dal mensile italiano InMoto e da altre 11 prestigiose testate specializzate europee, può essere svelata.

Nel mese di marzo, la quattro cilindri Aprilia si era già aggiudicata il titolo di Moto dell’Anno 2009 secondo la rivista tedesca Motorrad, che aveva coinvolto nella votazione ben 30.000 dei propri lettori. L’Aprilia RSV4 Factory è una moto da gara che segue linee progettuali e di realizzazione del tutto innovative.

Il motore a V stretta, l’impiego di una elettronica avanzatissima, la leggerezza e la compattezza estrema sono alcune delle caratteristiche che la rendono unica al mondo.

Quello di RSV4 Factory è il motore più potente mai costruito da Aprilia: un ipercompatto quattro cilindri a V di 65° di 999,6cc per una potenza ai massimi livelli (180 CV), in cui l’ingegneria motoristica più raffinata si sposa con i materiali più pregiati e alle più avanzate soluzioni di gestione elettronica. Sviluppata in strettissima collaborazione con il Reparto Corse Aprilia di Noale, forte di 33 Campionati Mondiali e 259 Gran Premi vinti nel Motomondiale, RSV4 Factory nasce con le possibilità di regolazione che caratterizzano le moto da gara.

Il telaio a geometria regolabile offre la possibilità di variare parametri quali la posizione e l’inclinazione del cannotto di sterzo, l’altezza del perno forcellone e persino quello del propulsore. L’Aprilia RSV4 Factory si presenta sul mercato come la più totale Superbike Racing Replica, pronta per chi vuole cimentarsi anche in pista con la nuova moto di riferimento. Aprilia ha colto un secondo successo di pubblico con la moto RS 125, nominata migliore 125 per il 2009 dalla rivista InMoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>