Yike Bike la bicicletta elettrica a 3.500 euro

YikeBike

Sta arrivando e sarà il primo modello del 2010. Parliamo della Yike Bike, tutta fatta in carbonio, elettrica e che si ricarica in 30 minuti dal peso di 10 kg. E’ una bicicletta in carbonio che nell’aspetto ricorda i veicoli a pedali della metà dell’Ottocento. Per poterla guidare tocca sedersi sul manubrio per poi lanciarsi sulle strade a una velocità massima di 20 chilometri orari.

L’inventore è il neozelandese Grant Ryan ed ha avuto un bel successo in Europa e Stati Uniti. Basti pensare che quest’anno sono stati venduti 23 milioni di esemplari e i negozi specializzati in “e-bikes” hanno visto aumentare il proprio giro d’affari del 60 per cento. Entrerà sul mercato nel 2010, ma nel 2012 le vendite dovrebbero aumentare .Il prezzo è comunque ancora troppo elevato 3500 euro.

Store Ducati in Cina, ed è solo l’inizio

ducati-cinaMomento imperdibile e news di sicuro interesse. In Cina è stato inaugurato il primo store ufficiale della casa motocisclistica bolognese, la Ducati: si chiama “Ducati Shanghai“. Un passo storico che ruota intorno al board della marca e che è stato introdotto da Gabriele Del Torchio, ovvero il Presidente Ducati Motor Holding, Cristiano Silei, responsabile Commerciale Ducati, e Mirko Bordiga, CEO Ducati Asia Pacific.

Un riconoscimento importante e un gran bel punto di partenza per future novità: l’iniziativa, infatti, va ben oltre la commercializzazione delle moto e include un percorso volto all’affermazione del marchio italiano quale riferimento impresciindibile. Ducati trova spazio in un mercato che sta diventando sempre più importante e imperdibile, tanto dal punto di vista economico quanto sotto quello del prestigio.

Malesia, Aoyama ipoteca il Mondiale. Simoncelli beffato da Barbera, solo terzo

aoyama_simoncelli250cc Malesia i top ten:

1 Hiroshi Aoyama JAP Scot Racing Team 250cc 42:55.689
2 Hector Barbera SPA Pepe World Pons Wrb +6.397
3 Marco Simoncelli ITA Metis Gilera +6.397
4 Thomas Luthi SVI Emmi – Caffe Latte +14.871
5 Hector Faubel SPA Thai Honda Ptt Sag +19.177
6 Ratthapark Wilairot THA Thai Honda Ptt Sag +19.567
7 Alex Debon SPA Aeropuerto Castello Blusens +20.255
8 Lukas Pesek CZE Auto Kelly – Cp +34.561
9 Alex Baldolini ITA Wtr San Marino Team +50.937
10 Shuhei Aoyama JAP Harc-Pro 1.04.186

250cc classifica piloti 2009:

1 252 Hiroshi Aoyama Scot Racing Team 250cc
2 231 Marco Simoncelli Metis Gilera
3 214 Hector Barbera Pepe World Pons Wrb
4 198 Alvaro Bautista Mapfre Aspar Team
5 128 Mattia Pasini Team Toth Aprilia
6 107 Thomas Luthi Emmi – Caffe Latte
7 106 Raffaele De Rosa Scot Racing Team 250cc
8 105 Mike Di Meglio Mapfre Aspar Team 250cc
8 105 Hector Faubel Thai Honda Ptt Sag
9 101 Alex Debon Aeropuerto Castello Blusens
10 82 Jules Cluzel Matteoni Racing

Non c’è ancora stata l’investitura ufficiale – anche per il fatto che i numeri della classsifica piloti 2009 lo impediscono e rendono evidente la possibilità che Marco Simoncelli possa ancora sperare di aggiudicarsi il Mondiale in corso – ma è certo che Hiroshi Aoyama sta facendo del proprio meglio per mettrsi in bacheca il titolo stagionale della categoria 250cc. L’ultimo disponibile, del resto, prima che la stessa vada in pensione e venga sostituita dalla neonata Moto 2.

Vyrus 987 C3 4V Supercharged svelata all’Eicma 2009

Vyrus 987 C3 4V

Dai primi giorni di Novembre potremo finalmente scoprire la bellissima Vyrus 987 C3 4V in versione Supercharged. L’occasione giusta sarà quella del salone di Milano Eicma 2009. Si tratta di una delle motociclette più potenti e leggere al mondo, con un motore bicilindrico Ducati da 1.198 cc. ed una potenza che eroga 211 Cv.

Merito delle raffinate modifiche effettuate, ed dal peso che resta di 154 Kg che dovrebbero farle raggiungere i 300 km orari. La due ruote ha ricoperto il telaio in alluminio e la coppia di grandi forcelle assicura piacere e sicurezza di guida. Ad accompagnare la Vyrus 897 C3 4V da 211 Cv ci saranno anche due “sorelline” un po’ meno potenti: la 987 C3 4V, sempre equipaggiata dal motore da 1.198 cc depotenziata a 170 Cv e la 987 C3 4V R con un  motore V2 da 184 Cv e 158 Kg di peso.

I prezzi ovviamente vista la qualità sono molto elevati, la più “piccola” da 170 Cv costa 46.700 euro, mentre 53.000 per la versione R. Il totale complessivo della Vyrus 987 C3 211 Cv è di 75.250 euro. Ma vista la potenza, ne vale proprio la pena.

Moto Morini, novità della gamma (Granpasso) per dare un calcio alla crisi

morini-granpasso

Le voci che danno la Moto Morini in crisi sono state di colpo spazzate via. Infatti il mese scorso la società con un comunicato stampa ha diffuso la notizia di aver saldato le spettanze arretrate dei suoi dipendenti, anche se la notizia successiva è stata poco rassicurante, infatti,  l’azienda è stata messa in liquidazione per trovare nuovi capitali, ma continua a produrre e vendere le moto.

La Morini quindi va avanti per la sua strada e continua ad aggiornare i suoi prodotti. La prima novità è l’omologazione della moto anche con pneumatici tassellati, il che farà la felicità di chi con la Granpasso vorrà andare oltre l’asfalto. Anche il manubrio sarà più regolabile con un nuovo riser che consente maggiori possibilità di regolazione e, quindi, di adattamento al pilota.

Vendita scooter: incentivi ok, a settembre è ripresa

moto-vendita

L’effetto degli incentivi si fa sentire anche sul mercato delle due ruote. A settembre , l’associazione di Confindustria ha comunicato i dati delle immatricolazioni di veicoli di cilindrata superiore a 50cc che raggiungono la 20.146 unità vendute grazie anche alle convenzioni con gli incentivi del governo.

Anche i ciclomotori non modificano il loro trend negativo con 6.805 veicoli venduti anche se la flessione è minore. È cambiata però la composizione del mercato che ha visto salire la quota degli scooter dal 65% al 72% del totale immatricolato a scapito delle moto.

Il recupero degli scooter, infatti, con 227.154 unità vendute (+8%), ha consentito di mettere in strada quasi 17.000 veicoli in più. Al contrario le moto, con 88.763 pezzi hanno perso oltre 23.000 immatricolazioni. Il mercato totale delle 2 ruote a motore registra 389.428 unità vendute, un -6,6.

Lazio, Enduro 2009: Patulli è campione regionale

enduro-lazio-patulliSi è concluso ad Orvinio (RI) il campionato regionale Lazio di enduro 2009, con una magnifica prova organizzata dal MC Milani di Roma sotto la direzione dell’esperto Daniele Lorenzetti, che per quest’ultima tappa – valida anche per la disputa del Trofeo Michelazzi – ha sapientemente predisposto un percorso che comprendeva due splendide e valide prove speciali cronometrate, un cross test e un enduro test degni del miglior campionato italiano.

Tutti soddisfatti quindi i piloti a fine gara, anche e soprattutto perché dopo le abbondanti piogge dei giorni precedenti, sono riusciti a correre sotto un tiepido sole, fatta eccezione per poche gocce d’acqua cadute a metà mattinata. Alla gara hanno preso parte oltre 90 piloti, suddivisi nelle varie categorie classiche del campionato, con l’aggiunta per l’occasione della categoria Quad che ha visto al via circa 20 mezzi.

Motogiro d’Italia, a Terni la rievocazione storica

motogiro-italia

Adesso è ufficiale, la Federazione Motociclistica Italiana ha assegnato al Moto Club L.Liberati – P. Pileri di Terni la Rievocazione Storica della diciannovesima edizione del Motogiro d’Italia riservato alle moto d’epoca. Il sodalizio ternano che aveva ideato la manifestazione nel 1990, torna quindi ad organizzare direttamente il maggior evento riservato alle moto d’epoca che si tiene in Italia.

Sei tappe, dal 24 al 29 maggio 2010, per un totale di 1320 chilometri con partenza e arrivo a Terni. Il percorso si snoderà nel centro Italia e toccherà le regioni Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo.  Le prime due tappe saranno a margherita con partenza e arrivo a Terni, poi la terza porterà i “motogirini” a  Montesilvano Marina in provincia di Pescara, è questa la frazione più lunga con i suoi quasi 300 chilometri.

Kawasaki 2010: ecco le novità (Photogallery)

kawasakiz1000-3

Anche il gruppo Kawasaki, a cui rimanere indietro non piace affatto, ha deciso di puntare forte sul 2010 e intenderlo senza ombra di dubbio come momento di rilancio dopo una difficoltà contingente che, tra tutti, ha colpito anche il settore dei cicli e dei motocicli. Novità 2010 in grado di colpire e capaci di preannunciare un successo evidente. Tra le altre, almeno due tipologie vanno richiamate nelle proprie innovazioni.

La prima riguarda quel prodigio delle supertourer che è la Kawasaki GTR 1400. Con l’anno nuovo, molti cambiamenti: nuova elettronica K-ACT, motore quattro cilindri in linea raffreddato a liquido, 1352 cavalli, quattro valvole per cilindro a fasatura variabile, 160 CV a 8.800 giri, forcella anteriore a steli rovesciati, cerchi da 17 pollici con pneumatico anteriore 190/50 e pneumatico posteriore 120/70.

Yamaha 2010: quante belle novità (Photogallery)

YZFR6-2010

Più di una le novità annunciate dal marchio Yamaha per l’anno 2010, e sarà competizione vera con le altre aziende motoristiche. Anche perchè, dopo una crisi oggettiva, la musica potrebbe cambiare.

La bella notizia per gli appassionati del gruppo giapponese è quella di un innesto prepotente sul mercato con modelli in grado di competere nel proprio segmento di riferimento. La carrellata di quel che vedremo in strada parte con la nuova Yamaha YZF-R6, a cui sono stati ritoccati dettagli strutturali alla centralina e allo scarico (più allungato per consentire una curva di erogazione più favorevole ai medi regimi; disponibile nelle colorazioni Yamaha Blue, Competition White e Yamaha Blue).

Incentivi moto: criteri di attribuzione e destinatari

incentivi-per-motoLa decisione, a questo punto, è presa e la politica di avvicinamneto alle famiglie annunciata in pompa magna dalle Istituzioni nazionali pare passare anche attraverso le agevolazioni pensate per chi desidera acquistare un mezzo a due ruote. Messi sul piatto oltre 5 milioni di euro per attribuire un incentivo che faciliti l’acquisizione di nuovi mezzi per coloro che dispongono attualmente di un Euro 0 oppure un Euro 1 da rottamare.

A garantire il contributo totale, da dividere ovviamente in quote che vanno a coprire le esigenze di milioni di centauri, ci ha pensato il Ministero dell’Ambiente che ha stanziato la somma per coprire in parte l’acquisto di un motorino. Il legame tra l’intervento e il gabinetto dell’Ambiente sta nel fatto che la misura ha tra le motivazioni e gli obiettivi di fondo, quello di consentire un rinnovo del parco di veicoli circolanti, al fine di abbattere notevolmente il numero dei cicli altamente inquinanti. Più di una le tipologie di incentivo previsto e le categorie di riferimento.

Spies su Yamaha Tech 3, Valentino Rossi su Mourinho e Balotelli

cassano-rossi-materazzi
Mentre la Yamaha Tech 3 annuncia di aver ottenuto la wild card per schierare lo statunitense Ben Spies nella classe MotoGp del Gp di Valencia che andrà a chiudere il Motomondiale – nel prossimo 8 novembre, Valentino si appresta a racimolare quei punti sufficienti a fargli vivere le ultime fasi di MotoGp nel pieno della tranquillità.

Il forte centauro Spies, attualmente secondo nel Mondiale Superbike e in lotta con Haga, pare affascinato all’idea di poter testare la moto prima del debutto ufficiale del prossimo anno e Vale ha tutto il tempo per rispondere alle domande dei cronisti di RaiDue (Dribbling) che lo incalzano sulla sua squadra del cuore. Valentino Rossi e l’Inter, una storia di passione che il centauro non ha mai nascosto. E lo fa parlando di Josè Mourinho e Mario Balotelli.

“Mourinho è un personaggio estremo e, se non fossi interista, mi starebbe antipatico. Ma ha dimostrato nella sua storia di essere un grande allenatore, adesso deve dimostrarlo anche con l’Inter. Mourinho ha un modo molto particolare di comunicare, è molto aggressivo, se la prende, si arrabbia, è comunque un personaggio. Se ha vinto la Champions con il Porto significa che sa il fatto suo. Conosco Mario Balotelli. E’ un bravo ragazzo, molto giovane, deve imparare certe volte ad essere più intelligente e furbo. Anche nell’ultima occasione il rosso è stato una bella pietra per l’Inter. E’ un pò come i piloti di moto che vanno forte ma cadono tanto, ma è un grande talento”.

Cassinetta di Biandronno, Bmw inaugura centro Husqvarna

husqvarna_logo

Bmw al centro delle attenzioni: la società, infatti, investe in Italia e fornisce ampie garanzie rispetto alla potenzialità di uno dei marchi recentemente prelevati dal gruppo.

Parliamo di Husqvarna, casa motociclistica acquisita da Bmw Group, che si è vista inaugurare il nuovo centro di sviluppo e gestione a Cassinetta di Biandronno (Varese).

Cerimonia inaugurativa ala presenza delle massime cariche Bmw: Hendrik Von Kuenheim, presidente di Bmw Motorrad, e Rainer Thoma, presidente e amministratore delegato di Husqvarna Motorcycles i più ricercati dalle telecamere e dai flash.

Tra le aratteristiche del centro, gli avanzati sistemi di isolamento termico e acustico in rispetto delle normative in materia di risparmio energetico.

Cicli e motocicli: incentivi per 13 milioni di euro

soldi

Ci occupassimo di numeri, statistiche e lotterie, vi diremmo di giocare il 13 e il 25 su tutte le ruote. Per i pronostici, tuttavia, vi inviamo da altre parti: quel che faremo, invece, è di spiegare che grande significato vadano ad assumere oggi il 13 e il 25. Premessa: 13 sono i milioni di euro, 25 è il prossimo venerdì di settembre.

Ancora ghiotte opportunità in bella mostra per tutti gli appassionati di ciclistica e per coloro che hanno necessità di utilizzare un motociclo per gli spostamenti urbani. Giungono, infatti, notizie gradevoli sul versante politico: tornano gli incentivi per l’acquisto di bici, moto e scooter.

I nuovi aiuti governativi, che vanno ad integrare quelli già messi sul campo qualche mese fa, entrano in auge dal prossimo venerdì 25 settembre.

Si era già vociferato di una riproposizione dell’iniziativa che ha riscosso enorme successo e gradimento, ma nessuno aveva messo in preventivo un ritorno in tempi così brevi. La fetta di denaro stanziata tra lo scorso aprile – maggio era stata di 8,7 milioni di euro, ora il denaro a disposizione dei cittadini dovrebbe aumentare ulteriormente.