Honda Shadow VT 600, l’Ombra che è leggenda

di Moreno Commenta

E’ una moto che non avrebbe bisogno di presentazioni, un vero e proprio fenomeno di costume. La Honda Shadow VT 600 regala a tutti i bikers e anche agli appassionati di due ruote emozioni indimenticabili. Frutto della sapienza tecnica e motoristica di una delle più note case a due ruote del mondo, e di un design che ancora oggi è attuale e alla moda, che permette uno stile di guida da moderni “easy Rider” e che regala un concentrato di potenza e un piacere per la guida come poche altre moto.

Immancabile il bicilindrico a V, originale con le sue tre valvole per cilindro e il raffreddamento a liquido, ben nascosto per non rovinare la linea. Il cambio è a quattro marce, la trasmissione a catena. Ciclistica tradizionale, con finto telaio rigido, ma quello che fa girare la testa è il vestito.

La smilza Shadow 600 è una tra le più riuscite custom al mondo. Piace anche ai bikers più esperti, ma è soprattutto una moto per i customisti di primo pelo. Il motore è dolcissimo, non è un mostro di potenza, ma è OK per un tranquillo cruising entro i limiti di velocità. Non conviene andare oltre, l’aria si abbatte infatti sul pilota.

Con due borse di pelle vi porterà a tutti i raduni del mondo. Il passeggero non è proprio comodo, ma con uno schienalino fa meno fatica. Il look, la facilità di guida la cura per ogni dettaglio e la moltitudine di accessori fanno di questa moto un autentica bellezza.

L’affidabilità tecnica è garantita dal motore Honda, un assoluta garanzia in fatto di potenza e performance, ma anche di stabilità e sicurezza, oggi fattore sempre più deciso nelle affollate strade di città e perché no anche fuori dai grossi centri urbani.

Si presenta come un’“Ombra” dal nome che ormai è leggenda, ma lascia un segno indelebile nel cuore di tutti gli appassionati che sono cresciuti sognando questa moto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>