Moto Gilera Fuoco 500

di Moreno 0

Un tre ruote che può regalare dell’autentico divertimento. In città, come fuori, la nuova proposta di Gilera si chiama Fuoco 500, e mai nome sembra essere più appropriato. Per tutti gli amanti delle due (tre) ruote, sembra che il fuoco scorra nelle vene, ogni volta che si è in sella al nuovo modello della Gilera.

Comodo e scattante, frizzante e divertente, garantisce i più moderni standard tecnici e di sicurezza, ma soprattutto affascina per il suo design “fiammante”, per la linea originale e creativa. Un successo di Gilera, la nota casa italiana da sempre attiva nel mercato delle due ruote, sinonimo di affidabilità e sicurezza, di alte performance e di grande divertimento in sella ad ogni suo modello.

La potenza è di 40 CV a 7.250 giri e la coppia massima è di oltre 42 Nm a 5.500 giri. L’introduzione del sistema a doppia candela ha permesso inoltre di ottimizzare la combustione all’interno del cilindro, con una diminuzione della rumorosità e dell’emissione di gas inquinanti per rientrare ampiamente nelle seppure restrittive norme antinquinamento Euro 3.

L’estetica del fuoco appare decisamente unica, con la linea della carrozzeria che è una tra le più ardite e aggressive in circolazione. Sul frontale, in particolare, si scoprono numerosi tubi a vista come a mostrare lo scheletro del mezzo creando un effetto da veicolo militare o da fuoristrada.

Ciò che stupisce è la stabilità dimostrata in ogni situazione dalla guida su strada a quella insolita in pista con il ginocchio dove l’unico limite è dato dal carter laterale che arriva velocemente a toccare terra limitando gli angoli di piega concessi dal mezzo. In città non teme malformazioni del fondo stradale e anche frenando bruscamente su asfalti imperfetti o scivolosi non tende mai a chiudere lo sterzo o a far perdere il controllo.

Sicuro e stabile anche su eventuali fondi sterrati o a bassa aderenza. Il confort è assicurato da sospensioni dall’ampia escursione e da una sella molto morbida e accogliente. La protezione aerodinamica invece risulta limitata e la sella del passeggero appare poco imbottita e un po’ dura. Buona l’accelerazione grazie alla grande coppia del motore Master, meno buona la velocità di punta limitata in parte dal peso dello scooter. Insolita ma riuscita e intrigante l’estetica, è impossibile passare inosservati a bordo del Fuoco 500 e non soltanto per quella ruota in più sotto lo scudo anteriore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>