Prove libere Moto3 Estoril 2012, Oliveira davanti a Vinales

di Moreno 0

 Nel corso delle due sessioni di prove libere della Moto3 in programma all’Estoril, in Portogallo, ci si trova a commentare due turni tra loro differenti e a constatare che, al termine della seconda prova, il più veloce della categoria è risultato Miguel Oliveira, pilota portoghese in sella alla Suter-Honda.

Nel dettaglio, il centauro di casa ha fatto segnare il tempo di 1.48.497. Immediatamente dietro di lui, il tedesco Sandro Cortese (KTM) che ha tagliato il traguardo a soli 14 millesimi di ritardo mentre il terzo in questa sessione è stato lo spagnolo Louis Salom con la Kalex-KTM, a soli 0,382 centesimi di secondo dal leader delle libere.

Quarto è Maverick Vinales (FTR-Honda), mentre Romano Fenati (FTR-Honda) è riuscito far meglio della prima sessione di libere di questa mattina, chiudendo questo turno con il sesto tempo in 1.49.560. Indietro Alessandro Tonucci (FTR-Honda), che non ha fatto meglio del diciassettesimo tempo, mentre ventesimo è Niccolò Antonelli (FTR-Honda). In ritardo Luigi Morciano (Ioda), per ora trentesimo a 6,103 secondi di svantaggio dal primo.

Altro lo scenario nel corso della prima sessione di libere svolta nel corso della mattina, quando il più veloce della categoria era risultato lo spagnolo Maverick Vinales (FTR-Honda) con il tempo di 1’56”508. Alle spalle dell’iberico, e aveva già cominciato a scaldare il pubblico amico, il portoghese Miguel Oliveira (Suter-Honda) staccato di 0,376 millesimi di secondo mentre terzo era stato Alberto Moncayo (FTR-Honda) lontano da Vinales quasi un secondo e mezzo.

Bene Niccolò Antonelli (FTR-Honda) che aveva chiuso con il nono tempo con 2,2 secondi di ritardo da Vinales. Decimo tempo per Alessandro Tonucci, mentre si era verificato qualche problema per Romano Fenati (FTR-Honda) solo quindicesimo: il suo tempo era stato di 2,9 secondi più alto da quello del rivale spagnolo in testa. La pista di Estoril si era presentata questa mattina ai piloti della Moto3 ancora umida per via della pioggia caduta nella notte sulla zona. La situazione è comunque andata migliorando permettendo alla maggior parte dei piloti a migliorare i tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>