Yamaha SR 400 coming soon

di Moreno Commenta

La stanno attualmente testando in California e pare che finalmente la si rivedrà sul mercato occidentale, almeno i test con tanto di squadra al seguito fanno ben sperare. Stiamo parlando della Yamaha SR 400 ch finora ha avuto tanti proseliti nella terra del Sol Levante.

Dopotutto, l’offerta delle moto neo retrò è cresciuta anche in Occidente, ne sono la riprova – al di là di Yamaha SR 400 – i numeri sempre più crescenti nelle vendite di Triumph Bonneville, o Moto Guzzi V7 o ancora la Kawasaki W 800 aspettando nei primi mesi del 2013 arriverà anche la Honda CB 1100.

A queste potrebbe dunque aggiungersi una Yamaha: la casa Giapponese ha già in listino la XJR 1300 a cui ha di recente tagliato il prezzo, ma pare stia pensando anche a un modello più agile e maneggevole: la mitica SR 400/500. La SR era nata nel 1978 come modello stradale della tuttoterreno XT 500 ed è rimasta in listino ben più a lungo della cugina a ruote tassellate, in Europa era in vendita fino a qualche anno fa (mai però è arrivata ufficialmente in Italia).

L’importazione nel Vecchio Continente era stata sospesa per motivi di omologazione (troppo rigide le Euro 2 e 3), nonostante i fan del modello fossero parecchi.

Ora il giornale americano Cycle World afferma di aver pizzicato una Yamaha SR 400 targata USA (quindi in regola con le omologazioni occidentali) per le vie della bassa California. Questo avvistamento fortuito (e privo di foto…) potrebbe essere l’indizio che i test per riportare il modello nei paesi occidentali sono già a buon punto, proprio come era accaduto per la Honda CB 1100.

La Yamaha SR 500 è probabilmente il modello giapponese per il quale sono disponibili il maggior numero di parti speciali, una base perfetta per infinite elaborazioni, café racer, scambler, tracker ci si può divertire all’infinito. Si spera proprio di vederla anche in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>