Yamaha X-Max e X-City 125, la vita è un’esperienza personale

di Redazione 0

Scooter o moto? Due modi diversi di vivere le due ruote, che trovano un punto d’incontro in X-MAX 125.

Pratico come uno scooter, ma con le prestazioni di una moto. La ruota anteriore da 15” e quella posteriore da 14” ti incollano alla strada, con una stabilità che ti segue ovunque, in città e fuori.

Il freno a disco anteriore a doppio pistoncino e il freno a disco posteriore sono una garanzia di sicurezza, in tutte le situazioni.

X-MAX 125 è un commuter davvero tosto, che affronta il traffico senza problemi, ma ha anche il carattere che serve nel week-end.

Le specifiche del telaio e delle sospensioni assicurano al pilota una guida divertente e appagante, anche nel più noioso dei trasferimenti.

Il motore da 125 cc a iniezione elettronica spinge sempre al massimo, grazie al raffreddamento a liquido che garantisce la costanza delle prestazioni. X-MAX 125 non fa sconti. Perché ti dà le emozioni di una moto e la versatilità di uno scooter, al 100%. X-MAX moltiplica per due il divertimento grazie alla confortevole doppia sella, ai maniglioni per il passeggero e al vano sottosella per due caschi. E ti informa con una sola occhiata, con la strumentazione analogico/
digitale retroilluminata in rosso.

X-MAX non si ferma mai, in qualsiasi condizione atmosferica, ed è sempre sicuro di se stesso, con i freni a disco anteriore e posteriore e le sospensioni con tarature sportive, che ti regalano una guida naturale su tutti i percorsi. Il motore da 125 cc a iniezione elettronica di X-MAX è affidabile e performante. L’efficienza della combustione si traduce in un risparmio di carburante, e il piacere di guida è esaltato dall’abbinamento con l’agile ciclistica.

Uno dei segreti di X-City 125 sono le sue ruote alte. Perché offrono maggiore stabilità e uno sterzo più reattivo, con una guida stabile anche sulle strade sconnesse, e sui curvoni veloci delle tangenziali. Grazie anche all’efficiente e pulito motore a 4 tempi, X-City 125 è la miglior risposta ai problemi di mobilità urbana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>