Yamaha XT660X

di Redazione 0

Una moto incredibilmente bella, che domina il traffico e la strada. È la nuova creazione della casa giapponese Yamaha leader nel mondo delle due ruote. Il modello XT660X, ci regala forte emozioni, con uno stile di guida incredibilmente agevole e brillante, che non mancherà di stupire e ammaliare tutti i rider del mondo. XT660X è stata creata per dominare il traffico cittadino, e lo vedi da subito.

E’ una moto pronta a tutto, perché la vita in città è dura, ma le leggendarie XT hanno costruito il loro mito nella massacrante Parigi – Dakar. Realizzata con design Supermotard, è una moto viva, con i cavalli del grintoso monocilindrico. L’iniezione elettronica rende istantanea la risposta, il raffreddamento a liquido mantiene costanti le prestazioni, le specifiche della ciclistica ti regalano tutta la spinta e la maneggevolezza che vuoi. Yamaha è famosa nel mondo per essersi sempre spinta oltre i limiti.

Le soluzioni tecniche Yamaha sono state collaudate sui circuiti di tutto il mondo, e le esperienze raccolte hanno contribuito alla realizzazione di moto capaci d’imporsi anche sulla strada. Le città sono giungle e non c’è niente di meglio di XT660X per uscire a testa alta dal traffico cittadino. Nessuna moto da strada sa gestire l’ambiente urbano come Yamaha: capolavori di progettazione e tecnologia, potenza e agilità da primato.

Moto nate per andare dove vuoi in un attimo. E con uno stile spettacolare. XT660X è stata creata per affrontare con grinta il traffico della città e i percorsi misti più tormentati. Un modello di carattere, per affrontare le caotiche città di oggi, forgiato dai leggendari duelli nel deserto della serie XT, durante le mitiche Parigi – Dakar. Il propulsore ha tutti cavalli che servono per cavarsela senza problemi nel traffico dell’ora di punta, ma il leggero monocilindrico ha anche tanta coppia ai bassi, per accelerazioni brillanti.

Ogni dettaglio di XT600X è studiato per una risposta dinamica ad ogni richiesta del pilota. L’avviamento elettrico e l’iniezione elettronica rendono reattiva la risposta dell’acceleratore, mentre la maneggevolezza è merito della forcella con steli da 43 mm e del forcellone Monocross.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>