Bosch sviluppa un nuovo dispositivo frenante e KTM non perde tempo…

di Gtuzzi Commenta

Bosch Adaptive Cruise Control più Blind Spot Detections

La sicurezza in moto e non solo è una di quelle tematiche che devono essere sempre poste all’attenzione dell’opinione pubblica. Per questa ragione, Bosch ha realizzato un nuovo dispositivo integrato, denominato Adaptive Cruise Control più Blind Spot Detections in riferimento alle moto. Tutto il sistema, per ora, è ancora in fase di sperimentazione.

Il nuovo Adaptive Cruise Control più Blind Spot Detections di Bosch

Un dispositivo, quello sviluppato da Bosch, che in realtà ha già attirato l’attenzione di diversi costruttori. Il primo da passare dalla teoria alla pratica è KTM, che ha già provveduto ad integrarlo su una 1290 Super Adventure S, durante una fase di test presso il tracciato dell’Automobile Club in Austria.

KTM lo vuole installare sulle sue moto dal 2021

Un’innovazione veramente importante: stiamo parlando del sistema integrato Adaptive Cruise Control più Blind Sport Detection, visto che è in grado di forzare le moto a decelerare in maniera del tutto automatica. Il dispositivo porta addirittura la moto a frenare completamente nel caso in cui ci sia una situazione potenzialmente in grado di provocare un incidente. Un sistema che gestisce in via autonoma l’acceleratore della due ruote e attiva, in maniera delicata e se necessario ovviamente, il freno. Una sorta di occhio elettronico che dà una mano al pilota e che si azione avvisando il pilota con un segnale acustico, un messaggio che compare sullo schermo TFT e con l’accensione dei fari led negli specchietti retrovisori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>