Moto Ducati Monster 696

Guidare un Monster non è una semplice scelta, ma è un vero e proprio stile di vita, la consapevolezza di guidare un’icona del motociclismo caratterizzata da stile, performance e tecnologia.

Lo spirito che ha animato il progetto del Monster è “less is more”, ovvero la filosofia progettuale e costruttiva Ducati, capace di creare moto uniche e autentiche, compatte e performanti. Si è così riusciti ad ottenere una moto ancora più essenziale della precedente. Ogni singolo componente è stato ripensato e progettato derivando la forma dalla funzione ed eliminando ogni fronzolo che snaturerebbe il concetto di Monster.

Dovizioso al Ducati Factory Store di Borgo Panigale

Andrea Dovizioso, quando ormai manca poco più di un mese all’inizio del Mondiale MotoGP 2013, è già idolo del popolo Ducatista.

Venerdì 8 marzo 2013 il forlivese sarà presente dalle 17.30 al Ducati Factory Store di Borgo Panigale per incontrare i tifosi e firmare autografi.

Ducati borsa da serbatoio morbida

Per gli appassionati del Touring, Ducati ha pensato tutta una serie di accessori dedicati alla passione di chi ama fare belle gite in sella alla propria ‘bambina’.

Ovviamente, per chi si avventura in territori sconfinati, non può uscire sprovvisto dei suoi effetti personali. Per cui, la casa di Borgo Panigale, ha ideato una praticissima borsa per tutti gli oggetti che non si possono inserire all’interno della sella, ma che si vuol portare con sé durante viaggi.

MotoGp Ducati riparte senza Filippo Preziosi

Per i più è stato un po’ un fulmine a ciel sereno ma per gli addetti ai lavori la notizia diramata tramite un comunicato stampa direttamente da Ducati Motor Holding era attesa da qualche tempo, seppur presa con sommo rammarico. La motivazione è da collegare a motivi di salute legati alla sua particolare condizione fisica. Nel rispetto della volontà dell’Ing. Preziosi, pur con il rammarico di perdere una figura strategica e di grande competenza, Ducati ha preso atto della decisione e ha accettato le dimissioni, confermando stima e riconoscenza al quarantacinquenne tecnico italiano, ringraziandolo per il significativo e professionale supporto che ha offerto nei diciannove anni trascorsi in azienda, di cui dodici in Ducati Corse.

Ducati Preziosi lascia

L’ingegnere Filippo Preziosi lascia la Ducati Motor Holding.

“La motivazione è da collegare a motivi di salute legati alla sua particolare condizione fisica”,

spiega in una nota la Ducati.

“Nel rispetto della volontà dell’Ing. Preziosi, pur con il rammarico di perdere una figura strategica e di grande competenza, Ducati ha preso atto della decisione e ha accettato le dimissioni, confermando stima e riconoscenza al quarantacinquenne tecnico italiano, ringraziandolo per il significativo e professionale supporto che ha offerto nei diciannove anni trascorsi in azienda, di cui dodici in Ducati Corse“.

SBK 2013 Superpole Phillip Island a Carlos Checa su Ducati

Test ufficiali e la prima superpole della stagione 2013 di SBK portano a pensare che il dopo Biaggi possa chiamarsi Carlos Checa. In un ritorno al passato, lo spagnolo, protagonista assoluto della Superbike da qualche anno, ha ripreso il posto al vertice che ne ha fatto uno dei più vincenti deella categoria e a Phillip Island, Australia, si è aggiudicato la Superpole. Il centauro della Ducati ha ottenuto la prima posizione in griglia e la decima pole in carriera grazie al tempo di 1’30”234.

SBK 2013 Ducati con Telecom Italia

Anche nel 2013 Telecom Italia e Ducati correranno insieme in Superbike. L’intesa di sponsorship che lega le due aziende nella MotoGP si estende infatti, per il secondo anno consecutivo, anche al Campionato Mondiale Superbike con il nuovo Team SBK Ducati Alstare.

TIM, il brand per la telefonia mobile di Telecom Italia, sarà esposto sulla carena, sul cupolino e sul codone delle due Ducati 1199 Panigale del Team SBK Ducati Alstare, sulla tuta di Carlos Checa, campione del mondo Superbike con Ducati nel 2011, e di Ayrton Badovini, giovane pilota italiano vincitore nel 2010 della Coppa FIM Superstock 1000.

Svelata in Trentino Ducati Desmodieci

Il Trentino come vetrina per dare in pasto ai curiosi e appassionati di motori made in Italy le novità in casa Ducati e Ferrari. Tanto la squadra che parteciperà al prossimo Moto Gp quanto la scuderia del cavallino di Maranello infatti hanno alzato il velo sui bolidi che parteciperanno ai rispettivi campionati in occasione del Wroom 2013, il tradizionale Press Ski Meeting nel quale sono stati ospiti i piloti MotoGp, le moto e il management Ducati, insieme a quelli della Scuderia Ferrari che parteciperà al Mondiale F1.

Nel cuore delle Dolomiti sono state presentati i due portacolori del Ducati Team, l’americano Nicky Hayden e l’italiano Andrea Dovizioso. Il giorno dopo i due piloti sono stati intrattenuti dagli organi di stampa nella prima conferenza stampa ufficiale.

Ducati Multistrada 1200 S Granturismo

La S Granturismo è la massima espressione dello spirito touring della nuova Multistrada. Borse laterali da 73 litri, top case e Ducati Skyhook Suspension (DSS) si aggiungono ad un’ergonomia ancora più touring e alle barre di protezione motore, per offrire un assetto ottimale in qualsiasi condizione d’uso. Obiettivo: giro del mondo.

Il concetto Ducati delle “4 moto in 1” è ottenuto offrendo la possibilità di scegliere tra 4 Riding Mode pre-impostati, programmati in modo da trasformare immediatamente, anche durante la marcia, il carattere del motore e i parametri di guida della Multistrada 1200 adattandoli ad un uso “Sport”, “Touring”, “Urban” o “Enduro”.

Ducati Streetfighter S

L’anima Superbike dello Streetfighter combina aggressività ed eleganza. Il trattamento “S” di Ducati applicato allo Streetfighter significa caratteristiche tecniche spinte al limite. Lo Streetfighter Ducati mostra i muscoli. Naked per eccellenza, è dotato di tutto ciò che ha reso la Superbike una leggenda: l’incredibile potenza del Bicilindrico a L, con la sua impressionante erogazione di coppia, la tecnologia più innovativa applicata alla ciclistica, il bellissimo forcellone monobraccio e le pinze Monoblocco dall’eccezionale potenza frenante. Oltre, naturalmente, a stile, classe ed eleganza.

Ducati, kit e accessori della Multistrada 1200 MY 2013

Accessori con tanto di Kit per la nuova Multistrada 1200 MY 2013 griffata Ducati. Si tratta di un gruppo di scarico completo racing con il silenziatore composto da una forma di titanio, con collettori in acciaio e db-killer removibile.

L’impianto presenta un  aumento dei livelli di coppia e potenza massima, supportati dalla centralina racing In dotazione il filtro aria ad alta efficienza per favorire la circolazione dell’aria dall’airbox all’iniezione.

Per il discorso del Silenziatore in carbonio è omologato in fibra di carbonio, assicurando un’erogazione più potente, ma sempre restando nell’ambito dei requisiti stabiliti dall’Unione Europea.

Test MotoGp 2013 Ducati fermata dal maltempo

Dopo la spettacolare presentazione della Ducati Desmodieci Gp13 a Madonna di Campiglio, il team di Borgo Panigale è già pronto per i  primi test in vista dei prossimi appuntamenti prima del via ufficiale della nuova stagione sportiva. Prove tecniche a Jerez dunque, ma qualche problema è stato riscontrato a causa delle cattive condizioni climatiche, così come si legge in un comunicato stampa a firma Ducati.

Presente per la prima volta in circuito nella sua nuova veste di Direttore Generale di Ducati Corse, Bernhard Gobmeier ha dichiarato:

Ducati Multistrada 1200 Dolomites Peak

Per ringraziare gli organizzatori del Wrooom 2013 tenutosi anche quest’anno sulle alture delle Dolomiti, nell’ambito della manifestazione la Ducati ha presentato una Multistrada dedicata proprio al magico scenario dei picchi che circondano Madonna di Campiglio: la Multistrada 1200 Dolomites Peak, che si ispira alla 1200 S Pikes Peak, di cui riprende la maggior parte delle caratteristiche a parte un’estetica studiata apposta per l’occasione. A presentarla al pubblico i piloti del Moto Gp di casa Ducati Andrea Dovizioso e Nicky Hayden.

Ducati Desmosedici GP13

La squadra è fatta, resta ora da preparare al meglio la stagione 2013 di MotoGP: Ducati è pronta ad affrontare l’annata alle porte con le migliori intenzioni per riscattare il biennio negativo alle spalle e archiviare la parentesi – infelice e sfortunata – in cui la scuderia di Borgo Panigale ha investito su Valentino Rossi (l’epilogo è noto: il Dottore ha scelto di ritornare alla corte della Yamaha).

Si volta pagina con Bernhard Gobmeier nuovo Dg Ducati Corse al posto di Filippo Preziosi e lo si fa anche alla guida, ma solo per metà: per un Andrea Dovizioso carico a mille che entra el paddock c’è il sempiterno Nicky Hayden a garantire continuità con il passato. Per entrambi una moto nuova di zecca, presentata in un rifugio alpino di Madonna di Campiglio nel corso del Wrooom: la Desmosedici GP13.