Rossi a Sepang: “Questa è la mia moto”

di Moreno 0

 Sembra aver ripreso un vecchio motivo di Jovanotti, che paragonava la sua fidanzata alla sua moto. Valentino Rossi è apparso entusiasta e carico a mille in vista del mondiale che si aprirà ad aprile in sella alla sua ‘nuova’ moto: tornato in sella alla Yamaha dopo un biennio ricco di disavventure e malumori in casa Ducati, il Dottore, al primo giorno di prove in vista dell’inizio del campionato, sfodera un sorriso a 32 denti, nonostante Pedrosa che ha fatto registrare il miglior tempo.

“Lorenzo e Pedrosa velocissimi, Márquez incredibile. Sì, però noi ci siamo”.

Questo il riassunto di Valentino Rossi al sito ufficiale della MotoGp dopo la prima giornata di test sul tracciato di Sepang con la M1, vecchio amore mai dimenticato.

“Sono molto molto felice dopo la prima giornata. Dopo due anni davvero complicati hai tante domande in testa ma già dalle prime tornate di questa mattina il feeling con la M1 era quello di sempre e sono migliorato giro dopo giro. Ho lavorato sul setting, abbiamo già fatto qualche passo in avanti e non sono per nulla lontano dai primi tre”.

“Nel pomeriggio mi sono concentrato sulle nuove componenti 2013.  C’è da lavorare, senza dubbio, ma non posso che dire che la prima giornata è decisamente positiva”.

Tantissimi speravano in un risultato del genere, ma nemmeno lui era convinto di poter essere così competitivo fin dall’inizio.

“Sono sorpreso perché non sapevo cosa aspettarmi, ma questa è la mia moto, la moto perfetta per il mio stile. Il livello è altissimo, Lorenzo e Pedrosa sono velocissimi per non parlare di Márquez che è incredibile, ma ci siamo anche noi. Anche i ragazzi nel box hanno voglia di lavorare sulla moto, sono felice”.

Poi un plauso al campione del mondo in carica:

“La moto è migliorata, Lorenzo e il suo team hanno fatto un bel lavoro. La 1000cc è più veloce ma è anche più facile da guidare e questo grazie ad un bel passo in avanti a livello di elettronica. Puoi farci quello che vuoi, più o meno”.

Oggi si continua, ma 4 decimi da Pedrosa lasciano grandi margini perché questa notte si dorma tranquilli in casa 46.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>