Rossi alla Yamaha “Mi sei mancata”

di Moreno 0

Dopo due anni passati in sella alla Ducati, il Dottore torna alla Yamaha. Dalle 10 di oggi, Valentino Rossi ha ripreso possesso della ‘sua’ Yamaha per effettuare le prime prove della nuova moto sul circuito di Valencia. Ha dovuto sgomitare trai fotografi e i curiosi che lo hanno atteso a bordo pista per immortalare le prime immagini del pilota di Tavullia sulla sella di quella moto che l’ha visto trionfare tante volte.

Fino a domani, Valentino effettuerà il test per provare la M1, nonostante le pessime condizioni meteorologiche. Rossi ha completato otto giri con il miglior crono di 1’44″158, sesto tempo del giorno ma comunque poco indicativo, prima di rientrare nuovamente ai box. Poco più di dieci gradi la temperatira sul circuito, il che ha causato la cadita del pilota ceco Karel Abraham.

In sella alla Yamaha anche Loris Capirossi. E’ proprio il meteo che rischia di condizionare i test sul circuito Ricardo Tormo, tanto che nei giorni scorsi è stata valutata l’ipotesi di di trasferire camion, moto e uomini ad Aragòn, che è a 2 ore e mezzo da Valencia.

Gli occhi di tutti sono orientati verso i tir blu della Yamaha. I fedelissimi del “Dottore” hanno già cambiato casacca,  dal rosso Ducati al nero e giallo della linea di abbigliamento VR46, il merchandising ufficiale del pilota italiano. Tutti sono in attesa del grande ritorno di Valentino con la scuderia nipponica, con cui ha vinto 4 titoli iridati dal 2004 al 2010. Il mondiale appena concluso lo ha visto posizionarsi al sesto posto.

In occasione dei test di Valencia, la Yamaha ha messo a disposizione di Rossi due moto: una con livrea nera e con il numero 46 giallo e un’altra a colori invertiti. Sul circuito di Valencia gireranno anche Andrea Dovizioso, che lascia la Yamaha per la Ducati, il campione della Moto2 Marc Marquez, che sostituisce Casey Stoner sulla Honda, e Andrea Iannone in sella a una Ducati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>