Lorenzo si schiera con Rossi e dà le colpe a Ducati

di Redazione 0

Lo ha sempre sostenuto anche il campione romagnolo, ma stavolta a dirlo è il compagno di squadra spagnolo, Jorge Lorenzo:

“Se Valentino è andato male negli ultimi due anni, la colpa è della Ducati”.

Quest’anno, sostiene l’iberico, con la Yamaha andrà sicuramente meglio. Con la moto nipponica, infatti, Valentino nel 2010, prima di lasciare, aveva raggiunto dieci podi, vincendo due gran premi, chiudendo al terzo posto la stagione. Poi passò alla Ducati con cui ha condotto due stagioni decisamente al di sotto dei suoi standard.

Poco più di un mese fa, lo stesso ‘dottore’ aveva dichiarato di non aver imparato nulla dai due anni di esperienza in seno alla casa di Borgo Panigale ed ora ci si mette anche Jorge Lorenzo a sparare  a zero sulla Ducati. Secondo il campione del mondo della MotoGp le Ducati sono troppo «complicate» e con la Yamaha Rossi tornerà il pilota di un tempo.

“Evidente che sono moto molto complicate e sono state il problema principale di Rossi  – ha detto Lorenzo secondo quanto riporta Autosport.com – Solo Casey (Stoner, ndr) è riuscito a vincere con la Ducati e questo dimostra in maniera chiara che non sono moto semplici. Vale è un pilota forte e molto completo, ma non poteva farcela con la scuderia di Borgo Panigale mentre con la Yamaha potrà tornare ad alti livelli”.

Lorenzo ha, poi, ribadito che il ritorno di Rossi in Yamaha rappresenta una grande spinta per se stesso e la squadra.

“Il ritorno di Vale è un bene per tutta la scuderia, che sarà ancora più competitiva – ha concluso – Sono sicuro che Valentino è molto motivato e sono davvero impaziente di vederlo in gara”.

Vedremo dunque in questa stagione cosa riuscirà a fare Rossi con la Yamaha e se entrambi i piloti della scuderia nipponica avranno avito ragione ad emettere sentenze prima dello sventolare della bandiera a scacchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>