Governo Monti: accise carburanti per finanziare il trasporto pubblico

di Moreno 0

Manovra da 20 miliardi di euro con rimando esplicito al “vedi alla voce sacrifici”.

Tra la reintroduzione dell’Ici e una tassa sullo scudo fiscale, tra un ritocco dell’Iva e le limitazioni al contante (ah, scordavo: altri tagli agli Enti locali) vi sono novità anche per quel che concerne il comparto carburante.

In sostanza, la volontà dell’Esecutivo (che andrà discussa in Parlamento dove i deputatoi sono chiamati al voto) è quella di aumentare dal primo gennaio 2012 l’imposta di fabbricazione sulla benzina (fino a 704,20 euro per mille litri, diesel a 593,20 euro ogni mille litri) dello 0,038%.

L’intento è di vincolare i fondi recuperati per finanziare il trasporto pubblico: intanto, quotidianoenergia.it, fa sapere che vi sarebbe un impatto sui prezzi al consumo

“di quasi 10 centesimi per la benzina verde e di 13,6 centesimi per il gasolio”.

L’accise per la benzina era stato ritoccatpo verso l’alto per finanziare la ricostruzione delle zone di Toscana e Liguria colpite dall’alluvione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>