MotoGP, grande novità: in Qatar si correrà anche con la pioggia

di Gtuzzi Commenta

MotoGP Qatar pioggia

La pioggia in Qatar? Qualche volta capita, ma d’ora in poi in MotoGP basta isterismi. È la grande novità delle ultime ore. Nonostante in passato ci sia stato qualche problema di troppo con la classe regina per via di condizioni meteo piuttosto particolari, adesso finalmente questa questione è stata risolta. Sembra che l’IRTA abbia spedito una lettera ad ogni team in cui si evidenzia come Capirossi e Uncini abbia fatto diversi test negli ultimi giorni in Qatar sulla pista bagnata in notturna.

MotoGP: in Qatar test e prove per Capirossi e Uncini

Capirossi e Uncini fanno parte della direzione gara e, grazie ai test, hanno compreso l’asfalto, in condizioni di pioggia e in notturna, non vada a riflettere la luce. Di conseguenza, tutti i problemi di sicurezza tanto paventati non sarebbero reali. Ad ogni modo, ogni questione verrà approfondita e dibattuta nel corso della riunione in Safety Commission.

Messa in preallerta anche la Michelin per le gomme da bagnato

La Michelin, ad ogni modo, ha ricevuto diverse informazioni su come ci sarà la necessità di portare sulla pista di Losail delle gomme da bagnato. Fino al 2016 questa eventualità non esisteva, dato che in caso di pioggia sarebbe stato rinviato l’intero Gran Premio. Adesso le cose cambiano: tale novità, però, si riferisce solo alla classe MotoGP, che disporrà di una sessione di prove extra quando la pioggia dovesse iniziare prima della gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>