Rossi e Ducati è addio ufficiale a fine MotoGP 2012

di Moreno 0

Era nell’aria e, secondo indiscrezioni, il passaggio successivo sarà l’annuncio della nuova collaborazione tra Valentino Rossi e Yamaha. Intanto è la Ducati, con una nota apparsa sul sito ufficiale, ad annunciare che il rapporto tra la scuderia di Borgo Panigale e il Dottore si concluderà alla fine del campionato del mondo di MotoGp del 2012.

Il comunicato Ducati, quindi, non lascia più adito a dubbi nè a speranze: cade di fatto il sogno di vedere trionfare due prodotti importanti del made in Italy anche per l’evidente pecunia di risultati che il connubio ha riscontrato nel corso del biennio in cui ha provato a costruire un rapporto vincente. Quel che si legge nella nota è eloquente e ufficializza il divorzio:

“Alla fine del Campionato del Mondo MotoGP 2012 si concluderà il rapporto di collaborazione con Valentino Rossi. In attesa che il motomondiale si rimetta in azione per il Gran Premio di Indianapolis del 19 agosto, Ducati comunica che alla fine del Campionato del Mondo MotoGP 2012 si concluderà il rapporto di collaborazione con Valentino Rossi. Ducati fa gli auguri al pilota italiano per le nuove sfide che andrà ad affrontare, continuando nel frattempo a mettere in campo tutte le sue energie per condividere un finale di stagione in crescita”.

La strada verso Yamaha – e per Rossi si tratta di un ritorno clamoroso dopo l’addio turbolento e non senza polemiche di due stagioni fa – è per il Dottore tutta spianata. Ancora Ducati:

“Le corse fanno parte del DNA Ducati da sempre e, mai come in questo momento, sono parte integrante dello sviluppo del prodotto e del brand di Borgo Panigale, tutto questo in completo accordo con Audi che condivide la linea strategica dell’azienda legata ad un impegno sempre più concreto e importante nelle competizioni. Dopo aver recentemente rinnovato l’accordo con il pilota americano Nicky Hayden, stiamo completando la definizione della squadra che gareggerà nel Campionato del Mondo 2013, certi di poter contare su team e moto in grado di competere e misurarsi ai massimi livelli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>