Scooter Honda, ecco il fascino di SH 125cc e 150cc

di Redazione 0

Spread the love

Grandi scooter per Honda che rivolge da sempre l’attenzione anche verso i modelli più adatti al traffico delle grandi città. E’ il caso di analizzare nel dettaglio – tra gli altri – l’SH125cc e 150cc. Fin dal debutto (1984) della versione 50cc con ruote a raggi, l’SH ha rappresentato il prodotto ideale per muoversi in città senza stress: indipendenza e piacere di guida allo stato puro. Nel 1996 le prime versioni “made in Italy” (50 e 100cc 2 tempi), riconoscibili dalle ruote in lega, avevano continuato ad imporre quello “stile SH” affermatosi definitivamente fin dal 2001, dopo il lancio delle versioni 4 tempi SH125 e SH150.

Non per nulla da allora gli SH sono in testa ad ogni classifica di vendita in Italia ed Europa… L’arrivo nel 2007 della versione 300cc non ha fatto che confermare questo successo, con un numero totale di clienti della “famiglia” SHi (50, 100, 125, 150 e 300cc) che ha superato le 500mila unità a fine 2008. Nel 2009, Honda ha quindi presentato la V generazione di questa vera icona della mobilità, operando un profondo restyling.

Le sei nuove colorazioni ne riflettono il frizzante carattere; é stato sviluppato ulteriormente l’impianto frenante (nella versione con freno a disco posteriore, il freno anteriore è oggi di maggior diametro) e rivitalizzati gli elementi più apprezzati di questo scooter: lo styling classico, la facilità d’uso, la praticità, la sicurezza ed il semplice piacere di possederlo. Le tante diverse versioni della gamma (con freno posteriore a tamburo, con freno a disco o “GT” con bauletto e parabrezza) permettono a tutti di sfruttare questo scooter per i mille spostamenti quotidiani (d’altronde si guida anche con la semplice patente B…).

SH125i: la soluzione Honda alla crescente domanda di trasporto urbano. Nuovo design dello scudo anteriore, per un’impronta più contemporanea; nuovo profilo del codino posteriore; rastremato, integra un bellissimo gruppo ottico integrato. Nuova modanatura laterale collocata ai lati della sella, decorata con il prestigioso logo in 3D dell nuovo SH125i. Lo splendido look, l’eccellente visibilità e la facile identificazione del nuovo SHi sono dovuti alle luci di posizioni ed agli indicatori di direzione (con lenti chiare) profilati ed integrati nello scudo. Minicupolino sportivo, che si sposa alla perfezione con il nuovo design dello scooter per offrire una certa protezione aerodinamica (specie per il busto).

Nuova e raffinata strumentazione: tachimetro centrale di facile lettura, circondato dagli indicatori della temperatura del liquido di raffreddamento, del carburante, spie delle frecce ed orologio LCD. Compatto propulsore monocilindrico 4 tempi ad iniezione elettronica raffreddato a liquido; potenza affidabile ed accelerazioni brillantissime. Catalizzatore HECS3 con sonda lambda inserita nello scarico per abbassare le emissioni; piena conformità ai severi parametri EURO-3. Nuova versione con freno a disco anche posteriore, per un’azione frenante più potente, progressiva e bilanciata. In questa configurazione, il disco anteriore è da 240mm. E’ comunque sempre disponibile anche la “tradizionale” versione con freno posteriore a tamburo.

Altezza della sella ridotta di 1 cm rispetto alla versione precedente, per una posizione di guida più naturale e confortevole – soprattutto per i piloti di statura meno alta. Lo spazio per le gambe è aumentato di 2 cm, per un comfort e una versatilità superiori; la caratteristica pedana piatta permette al guidatore di mantenere sempre una postura ergonomica. Ruote alte da 16″, il “marchio di fabbrica” dell’SHi, per una perfetta tenuta di strada ed una eccellente stabilità sulle superfici più sconnesse. L’eventuale passeggero può sfruttare anche le maniglie di sostegno posteriori. Il portapacchi consente il montaggio del bauletto originale Honda (35L) senza bisogno di piastre aggiuntive (di serie nella versione GT).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>