Honda, ecco la nuova chicca che tratta del futuro del motociclismo

di Gtuzzi 0

Come si può facilmente intuire, il mondo del motociclismo è sempre attraversato da una serie di novità veramente interessanti, che si protraggono all’infinito. I rumors riguardano, in modo particolare, i marchi giapponesi, che sono senz’altro quelli che lavorano più alacremente per realizzare delle novità dal punto di vista tecnico e pure tecnologico, ed è chiaro che Honda rientra tra questi di pieno diritto.

Il marchio giapponese ha tolto i veli a Milano a una novità veramente di tutto rispetto, ovvero l’ADV350. Si tratta di una vera e propria edizione celebrativo della CBR1000RR-R Fireblade SP, che rende omaggio al trentennio del modello CRB900R.

Questo nuovo modello è stato realizzato all’interno dello stabilimento italiano che si trova ad Atessa. Tra le principali caratteristiche del nuovo ADV350 troviamo senza ombra di dubbio qualità tali da poter affrontare senza particolari problemi o preoccupazioni anche dei percorsi sterrati.

Interessante, in modo particolare, la presenza di un vano sottosella, che può ospitare fino al massimo due caschi integrali. Non solo, dal momento che pure la dotazione tecnologica è di tutto rispetto, visto che non bisogna dimenticare la presenza di una presa USB-C che è stata collocata direttamente nel vano portaoggetti che si trova all’anteriore. La chiave, inoltre, è della tipologia Smart-Key, giusto per ribadire come la tecnologia sia praticamente ovunque ormai.

Un’altra caratteristica che merita di essere oggetto di specifiche attenzioni è senz’altro quella relativa al fatto che il parabrezza si può regolare come meglio si crede in altezza. Non solo, dal momento che il cruscotto LCD va a integrare alla perfezione l’app proprietaria, ovvero la Honda Road Sync.

Sempre dal punto di vista tecnico, vale assolutamente la pena soffermarsi sul sistema legato al controllo di trazione HSTC, visto che è quello di serie. Non è finita qui, dal momento che il propulsore 330 cc monoalbero a quattro valvole è in grado di sprigionare una potenza che si aggira intorno ai 29.2 cavalli e a una coppia massima pari a 31 Nm. Da non dimenticare, inoltre, come la forcella faccia parte della categoria a steli rovesciati. Infine, gli ammortizzatori che sono stati collocati nella parte posteriore possono contare sulla presenza di un serbatoio del gas che è stato differenziato.

Infine, è giusto dare uno sguardo anche alle ruote: si tratta di soluzioni da 15 pollici all’anteriore, mentre al posteriore sono montati pneumatici da 14 pollici. Honda, tra l’altro, ha pure diffuso un trailer della nuovissima Hornet, che dovrebbe rivedersi in commercio in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>