Motomondiale, le prove libere del sabato del Gran Premio di Francia

di Moreno 0

Casey Stoner ha dettato legge anche nella terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio di Francia. Sul circuito di Le Mans, il centauro australiano della Repsol Honda Team ha fatto registrare il miglior tempo in 1’33”815. Seconda la Honda (San Carlo Gresini) di un grandissimo Marco Simoncelli, giunto ad appena 260 millesimi da Stoner. Terzo Andrea Dovizioso (Repsol Honda Team) a 429 millesimi dall’australiano. Solamente sesto tempo per il campione del mondo uscente Jorge Lorenzo (Yamaha, 1’35”051), subito dietro la Ducati di Valentino Rossi (1’35”280, +1”465).

Simone Corsi, è stato il più veloce al termine della terza e ultima sessione di prove libere, classe Moto2, del Gran Premio di Francia. Sul circuito di Le Mans il pilota italiano della Ftr Ioda Racing Project ha girato in 1’38”888 precedendo lo svizzero Thomas Luthi, Interwetten Paddock Moto2. Terzo, a 65 millesimi da Corsi, il tedesco Stefan Bradl (1’38”953). Settimo posto per l’italiano Michele Pirro (+0”381).

Pronostico rispettato anche in 125cc. Anche nella terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio Di Francia, Nicolas Terol su Aprilia si é confermato il più veloce, facendo registrare il miglior tempo di 1’44”014. Alle spalle dello spagnolo, col secondo tempo, é arrivato il francese Jacques Zarco, su Derbi, staccato di 508 millesimi. Terzo lo spagnolo Hector Faubel (Aprilia), a 865 millesimi da Terol. Per l’italiano Simone Grotzkyj (Aprilia) solo il 13esimo tempo: 1’46”284, in ritardo di 2”270.

Ai box della Honda Hrc ci sono solo sorrisi al termine delle prime 2 sessioni di libere MotoGp del Gp di Francia. Casey Stoner:”La pista ha un buon grip e sono contento di avere trovato fin da subito un miglior feeling rispetto a quello che avevo qui in passato. Questa mattina siamo partiti senza cambiare troppo l’assetto del Portogallo perche’ trovo queste due piste molto simili”, dice l’australiano. ”Siamo poi passati a fare piccoli cambiamenti e a provare alcune soluzioni mai testate prima sulla mia Honda che ci hanno dato piu’ trazione, mantenendo immutate le altre cose. Il tempo e’ fantastico e spero che si mantenga. Siamo contenti dei risultati ottenuti e domani continueremo a lavorare per raggiungere la messa a punto migliore per le qualifiche”, aggiunge. ”Sessione dopo sessione apportiamo piccole modifiche per migliorare la moto, non so se saranno sufficienti per centrare la pole, perche’ ci sono tanti piloti capaci di sfruttare bene la gomma morbida”, dice prima di pensare alle qualifiche di domani: ”Sicuramente anche gli altri piloti saranno veloci. In questo momento mi sento bene con la messa a punto e abbiamo in programma piccoli aggiustamenti per domani. Spero di restare davanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>