Superbike 2012, il calendario delle gare e le ultime novità

di Moreno 21

 

Calendario ufficiale della Superbike 2012:
 Data Nome Circuio Risultati
26/02/2012 SBK Phillip Island 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
1/04/2012 SBK Imola 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
22/04/2012 SBK Assen 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
6/05/2012 SBK Monza 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
13/05/2012 SBK Donington 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
28/05/2012 SBK Salt Lake City 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
10/06/2012 SBK Misano 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
1/07/2012 SBK Aragon 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
22/07/2012 SBK Brno 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
5/08/2012 SBK Silverstone 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
26/08/2012 SBK Mosca 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
9/09/2012 SBK Nürburgring 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
23/09/2012 SBK Portimao 2012 Superpole Gara 1 Gara 2
7/10/2012 SBK Magny Cours Superpole Gara 1 Gara 2

 

Motori caldi in vista del 26 febbraio 2012, quando la Superbike 2012 prenderà il via a Phillip Island e Max Biaggi e Marco Melandri saranno chiamati ufficialmente a detronizzare l’attuale campione del mondo – nonché grandissimo centauro – Carlos Checa.

La FIM ha reso noto e pubblicato il calendario definitivo del Mondiale Superbike 2012.

 Tra conferme e smentite rispetto alle indiscrezioni che hanno accompagnato i giorni precedenti, la prima novità sta nel mancato ritorno in Malesia, mentre viene confermata la tappa di Imola (dopo aver raggiunto un accordo triennale) che è stata anticipata al primo aprile. Si gareggerà prima del solito anche a Portimao, visto che la tappa portoghese è stata fissata per il 23 settembre. L’ultimo appuntamento di stagione sarà sulla pista francese di Magny Cours il prossimo 7 ottobre.

Il 26 febbraio 2012 prenderà dunque il via il Mondiale Superbike 2012: dopo la stagione 2011 che ha visto trionfare lo spagnolo Carlos Checa, alcune innovazioni potrebbero rivoluzionare gli equilibri del campionato. Come ad esempio quella rappresentata dalla “rumorosa” uscita di scena – hanno detto che c’è crisi per tutti, prima di congedarsi con un arrivederci – della Yamaha e della Suzuki, storiche case motociclistiche anche per la Superbike, che hanno ritirato le loro moto ufficiali a causa della difficile situazione economica mondiale che ha colpito anche il mondo delle due ruote.

E così, l’ex Yamaha Marco Melandri affiancherà Leon Haslam alla BMW, mentre Eugene Laverty sarà il nuovo compagno di squadra di Max Biaggi in Aprilia. Il primo Gran Premio, come di consueto, sarà invece quello di Philipp Island, sulla mitica pista australiana.

 

I Team e i piloti:

Ducati Althea Racing: Carlos Checa – Davide Giugliano
Aprilia: Max Biaggi – Eugene Laverty
BMW Motorrad: Leon Haslam – Marco Melandri
BMW Motorrad Italia: Ayrton Badovini- Michel Fabrizio
Honda: Jonathan Rea – Hiroshi Ayoama
Kawasaki: Joan Lascorz – Tom Sykes
Ducati Effenberg Liberty Racing: Jakub Smrz – Sylvain Giuntoli
Ducati ParkinGo: Chaz Davies
Ducati Roma: Niccolò Canepa
Crescent Suzuki: John Hopkins – Leon Camier

 

Ecco tutte le novità di regolamento per il 2012:

 Primo cambiamento della stagione, il peso delle moto: sarà di 170 kg sia per le 2 che per le 4 cilindri. Rispetto all’ultimo Mondiale (165 kg per le 4 cilindri, 171 per le bicilindriche) è quindi stato deciso di non fare distinzioni tra le due tipologie di moto, per non penalizzare eccessivamente KTM e Ducati.

Cambiamento anche nei decibel: il numero massimo consentito ai controlli fonometrici passa da 115dBA a 112dBA, come avevano suggerito le indicazioni dei responsabili tecnici delle case impegnati. Altra novità importante è che sia in Superbike, Supersport e Superstock, ogni pilota potrà disporre soltanto di una sola moto da presentare alle verifiche tecniche per un numero massimo di 8 motori a stagione (per il Campionato Supersport) e 3 motori per la Superstock 1000 FIM Cup.

Cambiata anche la durata della Superpole: tutti i turni di prove libere e ufficiali pre-Superpole passano dai 60 ai 45 minuti.

Per quanto riguarda la struttura della Superpole, invece, è stato confermato il format con la pista asciutta. Alla Superpole-1 saranno ammessi i 16 migliori piloti delle qualifiche ufficiali, nella Superpole-2 soltanto i primi 12 della SuperPole-1. Infine soltanto i migliori 8 della SP2 prenderanno parte alla Superpole-3. In caso di pista bagnata, invece, scatterà il così detto format “Wet Superpole”: i migliori 16 delle qualifiche ufficiali nella Superpole-1 da 20’ si contenderanno gli ultimi 8 posti disponibili per la Superpole-2, sempre della durata di 20’.

Sono poi state introdotte nuove sanzioni: oltre a quelle esistenti, nel 2012 saranno introdotte nuove penalizzazioni nei confronti dei piloti, che vanno dalla perdita di posizioni nell’ordine d’arrivo alla retrocessione in griglia nelle successive gare in calendario.

 

Commenti (21)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>